Tumori: la prevenzione passa dalla Dieta Mediterranea

da , il

    tumori alimentazione lilt

    E’ in corso la X° Settimana Nazionale di Prevenzione Oncologica organizzata dalla Lilt (Lega Italiana Lotta contro i Tumori), che mira a ricordare l’importanza dell’alimentazione corretta per evitare numerose forme di neoplasie. Ricordiamo infatti che secondo gli ultimi dati riconosciuti internazionalmente un tumore su tre è causato dall’errata nutrizione. Ecco allora che la dieta mediterranea assume ancora una volta un ruolo determinante e con essa l’Olio Extravergine di Oliva che ne è un emblema.

    E’ per questi motivi che la campagna della Lilt vede scendere nelle piazze italiane numerosi volontari (più di mille) che distribuiscono bottiglie di olio ed opuscoli ricchi di informazioni, consigli ed anche ricette per poter mangiare in salute. Testimonial dell’iniziativa per questo anno è lo chef Filippo La Mantia, patron del ristorante dello storico Hotel Majestic di via Veneto a Roma. Convinto che la diffusione dei tumori abbia uno stretto legame con la cattiva ed eccessiva alimentazione spiega: “nei miei piatti intuitivamente, da cuoco e non da medico, uso agrumi, olio a crudo, mantengo l’equilibrio tra carboidrati, proteine e grassi. Nello specifico, quali ingredienti capaci di proteggere dal cancro consiglio l’olio extravergine di oliva, frutta di stagione, pomodori a volontà, poca carne ed almeno tre o 4 mandorle al giorno”. Suggerimenti facili da seguire.

    La manifestazione si concluderà il 21 marzo prossimo. Nel frattempo la maggior parte degli ambulatori della Lilt rimarranno aperti oltre il normale orario. I luoghi si possono trovare sul sito dell’associazione. A Napoli, presso l’Istituto Tumori Pascale è stato recentemente aperto un ambulatorio sulla prevenzione dietetica dei tumori e numerose altre iniziative si stanno sviluppando al riguardo: ricordiamo che la salute inizia a tavola!

    Dolcetto o scherzetto?