Tumori: l’alcool è fattore di rischio più alto di quanto finora ritenuto

da , il

    Tumori alcool

    Vi devo segnalare una notizia, a proposito di tumori, che mi ha inquietato. Siamo abituati a pensare che l’alcool come fattore di rischio nell’insorgenza di alcune forme di cancro sia riservato ai forti bevitori. Sappiamo tutti quanto l’abuso di bevande alcoliche sia pericoloso per la salute, e non solo per il rischio legato alle neoplasie, ma in generale anche per i danni “sociali”, come il mettersi alla guida in stato di ebbrezza. Oggi però, scopro che anche i bevitori moderati, quelli che, per intenderci, si fanno una birretta tutti i giorni o il classico bicchiere di vino a pasto, sono a rischio.

    E’ quanto emerge da una ricerca australiana che ha appunto studiato l’incidenza dell’alcool nello sviluppo di alcune forme tumorali come quella all’esofago o allo stomaco. E’ emerso che nel 5,6% della popolazione, il fattore di rischio rappresentato dall’alcool è forte anche in chi beve moderatamente (due bicchieri di vino al giorno, ad esempio).

    Tra l’altro, ad essere particolarmente sensibili ai danni di prodotti etilici sono le donne, addirittura la proporzione per quanto riguarda l’incidenza del cancro al seno è pari al 22%. Per quanto riguarda il tumore dell’esofago, il legame con il consumo di bevande alcoliche è pari al 51%, che scende, si fa per dire, al 41% nei casi di tumori alla bocca. Il forte collegamento alcool-tumori ha stupito gli stessi autori dello studio.

    “Originariamente avevamo collegato l’alcool con forme relativamente rare come tumori al fegato, alla testa e al collo, ma i nuovi dati rivelano un legame diretto con forme molto comuni, come il cancro all’intestino e, con nostra sorpresa, il cancro al seno – ha spiegato uno degli studiosi, il dottor Ian Oliver – Sappiamo che l’alcool interferisce con l’equilibrio degli ormoni femminili, quindi vi è un legame con il cancro al seno, ma non ci aspettavamo che fosse così alto”. Da tenere presente.