Tumori dei bambini, al via la raccolta fondi per la X Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

da , il

    Giornata mondiale cancro infantile 2012

    I tumori sono già le malattie più temute da tutti, ma quando sono i bambini a soffrirne, allora in tutti noi si leva forte un senso di rabbia e di impotenza, perché non c’è nulla di più terribile e frustrante che vedere piccoli pazienti oncologici che lottano per la propria sopravvivenza. E’ una cosa innaturale, ingiusta, crudele anche per le famiglie dei malati, ma purtroppo accade, e l’unica cosa che si può fare, se non si è medici, è dare una mano alla Ricerca sul Cancro affinché si trovino al più presto cure sempre più efficaci e meno invasive per i tumori infantili.

    Chi sente fortemente questa urgenza, si segni in rosso sul calendario le date del 17 e del 18 febbraio, scelte come Giornata Mondiale contro il Cancro infantile, X edizione. In questo 2012 questa ricorrenza importante ha il suo fulcro a Roma, dove viene sostenuta dalle Associazioni dei genitori federate FIAGOP onlus (Federazione italiana Associazioni genitori oncoematologia pediatrica), che insieme alla AIEOP (Associazione italiana Ematologia Oncologica Pediatrica) hanno unito le forze in un progetto di “Alleanza terapeutica”.

    Ma la cosa più utile che potete fare, è partecipare alla raccolta fondi attivata dalla campagna “L’Amore, Cura!”, donando dal 3 al 20 febbraio (c’è dunque ancora un po’ di tempo) 1 Euro dal cellulare (qualunque operatore) o 2 da rete fissa, al numero 45593. In questo modo, andremo a finanziare l’importante iniziativa di “sostegno, valutazione a riabilitazione per il paziente oncoematologico pediatrico affetto da tumore solido”.

    E’ molto importante che diamo tutti il nostro piccolo contributo, soprattutto in considerazione delle cifre da brivido che ci informano sulla incidenza di casi di tumore in età pediatrica (0-18 anni) in Italia: 2100 nuovi malati di cancro ogni anno. Bambini, adolescenti. Ricordate, fino al 20 febbraio, basta poco.

    Dolcetto o scherzetto?