Tumore della tiroide: attenzione alle radiografie del dentista

da , il

    Attenzione alle radiografie che coinvolgono i denti: farle spesso aumenta le probabilità di sviluppare tumore alla tiroide. Un’evidenza che era già stata sengalata in passato e che oggi viene confermata ancora una volta, grazie a una ricerca condotta da alcuni studiosi inglesi della Brighton and Sussex Medical School. L’esito dello studio e le dichiarazioni del coordinatore, Anjum Memon, sono apparsi sulla rivista dedicata alla ricerca contro il cancro Acta Oncologica.

    Dall’indagine, che ha coinvolto 313 soggetti colpiti da tumore della tiroide, è emerso che con l’esposizione frequente ai raggi X delle panoramiche effettuate nelle cliniche odontoiatriche, si assiste a un incremento piuttosto consistente delle probabilità di sviluppare la patologia. Gli stessi ricercatori tengono però a precisare che lo studio ha tenuto conto solo delle esperienze raccontate dai soggetti presi in esame, senza cercare riscontro dai dentisti che li avevano in cura (che presumibilmente, essendo contro il loro interesse, non avrebbero comunque dato conferma delle dichiarazioni dei pazienti).

    Il dott. Memon spiega che “Sebbene la quantità di radiazione emessa durante le lastre ai denti, con l’avvento della moderna tecnologia digitale, sia pari a circa un decimo della radiazione emessa durante una comune lastra ospedaliera, queste potrebbero comunque rappresentare un rischio per la tiroide, che è una ghiandola molto sensibile alle radiazioni ionizzanti”.

    Alcuni dentisti, purtroppo, tendono a servirsi troppo spesso dei raggi x per sottoporre i clienti ai controlli: una pratica che che può avere riperscussioni gravi. Nel caso dovesse succedere a voi, ora sapete come reagire.

    Foto da:

    blog.dentista.tv www.dentistafirenze.com radiologiaitalia.it www.turkce.name www.ohsubooks.com www.memorialhermann.org