Tumore alla tiroide per la Presidente argentina Cristina Kirchner, sarà operata

da , il

    Tumore tiroide Crtistina Kirchner

    Tumore alla tiroide maligno, da operare quanto prima, questa la diagnosi per Cristina Kirchner, appena rieletta con voto plebiscitario “Presidenta” dell’Argentina. Davvero un Natale amaro per la vulcanica (molto amata ma anche molto criticata) leader del Paese sudamericano, 58 anni, una donna che racchiude in sé tutte le caratteristiche che in genere tendiamo ad associare alle focose mujeres latinas. La sua malattia la costringerà a ricorrere ad un permesso di 20 giorni, in cui le sue veci verranno prese dal vicepresidente Amado Boudou.

    La notizia del cancro che ha colpito Cristina è ufficiale, diramata proprio dai portavoce della Casa Rosada, che hanno anche reso note le caratteristiche del tumore, soprattutto per non suscitare inutili allarmismi. Si tratta, infatti, di un carcinoma di limitate dimensioni, che interessa il lobo destro della tiroide e che non si è esteso ai linfonodi, diagnosticato alla “Presidenta” durante un controllo di routine in data 22 dicembre.

    La Kirchner verrà sottoposta ad intervento chirurgico per la rimozione della massa tumorale il 4 gennaio, poi, presumibilmente, si sottoporrà ad una qualche terapia ulteriore per “ripulire” l’area dalle cellule cancerose. Questo tipo di tumore, specialmente quando intercettato così precocemente, in genere viene curato con esiti positivi, e le probabilità di sopravvivenza sono decisamente alte.

    Stando ai dati del U.S. National Institutes of Health, infatti, oltre il 95% dei pazienti a cui viene diagnosticata questa neoplasia sopravvive almeno 10 anni dalla scoperta del male, quindi non c’è troppo da preoccuparsi per la salute della Presidenta argentina. Non molti sanno che scoprire un nodulo sospetto alla tiroide è molto semplice, basta eseguire questo rapido controllo casalingo. Intanto, facciamo i nostri migliori auguri a Cristina Kirchner per una pronta guarigione!