Tumore all’utero: si previene con l’ecografia

da , il

    tumore all'utero

    Un’ecografia ad ultrasuoni potrebbe salvare dal tumore all’utero. Il carcinoma uterino colpisce circa 4.000 donne ogni anno, in modo particolare quelle tra i 60-69 anni. Le donne più a rischio generalmente presentano un livello di estrogeni troppo alto nel sangue, come ad esempio le donne obese, quelle che hanno avuto pochi figli, o che soffrono di ipertensione. Ma secondo una ricerca dell’University College di Londra, una speciale ecografia ad ultrasuoni sarebbe in grado di individuare il tumore con largo anticipo rispetto alla comparsa dei sintomi iniziali.

    Il carcinoma all’utero resta una patologia molto grave da trattare, anche se secondo una ricerca della Oxford University l’aspirina sarebbe in grado di prevenire molte forme di tumore.

    I ricercatori dell’University College hanno messo a punto un ecografo di ultima generazione capace di generare un’immagine 3D dell’utero. In questo modo, infatti, è possibile diagnosticare il carcinoma anche ad uno stadio precoce.

    Lo scanner ad ultrasuoni è stato testato su un gruppo di 96 donne potenzialmente a rischio. L’esito del test ha dimostrato la sua attendibilità nell’80% dei casi, identificando la presenza del tumore prima ancora che le pazienti presentassero i sintomi più comuni, tra cui il sanguinamento e le perdite.

    Secondo i ricercatori il test ad ultrasuoni potrebbe essere introdotto come screening di routine per le donne maggiormente esposte al rischio di sviluppare il tumore. Tuttavia, prima che il sistema di controllo diventi operativo, è necessario effettuare altri studi sulla sua efficacia.