Tumore al seno: la metà dei casi si previene con corretto stile di vita

da , il

    Tumore al seno stile di vita

    Il tumore al seno è il più diffuso tra i tumori femminili e una delle principali cause di morte in età giovanile. Il carcinoma della mammella, infatti è un cancro molto aggressivo e dal rapido sviluppo che dà luogo facilmente a metastasi in altri organi del corpo. Ecco perché è così importante agire a livello di diagnosi precoce (a tal proposito sono stati fatti moltissimi passi avanti negli ultimi anni), ma soprattutto a livello di prevenzione. Naturalmente sono tanti i fattori che concorrono allo sviluppo di una neoplasia, tra i quali quelli di natura genetica ed ereditaria, ma non bisogna mai sottovalutare l’influenza ambientale e l’incidenza dello stile di vita.

    Cattive abitudini, come un’alimentazione scorretta, vita sedentaria, fumo e abuso di alcool, possono costituire altrettanti fattori di rischio. Stando a quanto emerge da una valutazione della ONG britannica World Cancer Research Fund, ben 20mila donne nel solo Regno Unito, potrebbero evitare di ammalarsi di tumore al seno, solo modificando il proprio stile di vita. Secondo i ricercatori, il 42% dei casi di cancro alla mammella sarebbero prevenibili.

    Si tratta di una percentuale piuttosto alta, da prendere assolutamente in considerazione. Gli studiosi inglesi hanno anche stilato un elenco di comportamenti out, che sarebbero implicati nello sviluppo di questa forma tumorale, tra cui spiccano una dieta squilibrata a base di grassi e zuccheri, vizi come sigarette e alcool, mancanza di attività fisica.

    Perciò, per prevenire il cancro, o meglio, per “corazzare” il proprio organismo e mantenerlo quanto più sano possibile, le donne dovrebbero avere l’accortezza di smetterla con il fumo, mangiare e bere bene, evitando anche l’uso di inutili integratori, e fare sport o, comunque, esercizio fisico regolare.

    “I nostri dati dicono che c’è ancora molto lavoro da fare per far crescere la consapevolezza del rischio di tumore nelle donne – ha spiegato una delle studiose, Rachel Thompson – ed è preoccupante che migliaia di casi possano essere prevenuti. Anche se ovviamente avere uno stile di vita sano non protegge al cento per cento dal cancro, è possibile ridurre di molto il rischio”.