Tumore al seno: l’obesità influisce 3 volte su 10

da , il

    Donna obesa

    Obesità e tumore al seno sono due malattie strettamente correlate. Lo ha dichiarato un’equipe di ricercatori della IARC (l’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro), durante l’European Breast Cancer Conference di Barcellona. In paricolare, è stato dimostrato che in tre casi su dieci la terribile malattia viene diagnosticata a una donna obesa. Seguendo un regime alimentare bilanciato e facendo sport con un minimo di costanza, molte donne avrebbero potuto evitare di sviluppare il cancro.

    Il prof. Carlo La Vecchia, capo del Dipartimento di Epidemiologia dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” di Milano, ha affermato che gli studi presentati a Barcellona “forniscono prove convincenti del fatto che bere alcolici, essere fisicamente inattivi e avere grasso corporeo in eccesso sono tutti fattori di rischio per il cancro al seno”.

    Una realazione c’è ed è evidentissima, ma se le prove statistiche parlano chiaro, non se ne è ancora data una prova certa. Ulteriori approffondimenti sono necessari, non solo per dare spessore scientifico alla tesi, ma anche per sviluppare terapie preventive e curative mirate. In tal senso è importante riportare il quesito posto da Robert Baan, uno specialista della IARC, che si è chiesto se dimagrire può realmente aiutare a prevenire il cancro alla mammella, oppure diviene necessario solo dopo che il tumore si è sviluppato, per ridimensionarlo e ridurne l’espansione.

    Mentre attendete che gli scienziati rispondano, conviene comunque iniziare a seguire uno stile di vita più sano, anche per gli innumerevoli benefici che se ne possono trarre.

    Foto da:

    i.telegraph.co.uk