Tonsille infiammate: sintomi e rimedi naturali

da , il

    Tonsille infiammate

    Tonsille infiammate, cosa fare? Un quesito più frequente di quanto si creda, perché le tonsille in fiamme sono un’eventualità fastidiosa che, oltre ai bambini, colpisce sempre più spesso anche gli adulti. Colpa del fumo, complice il mal di gola, il freddo e la presenza delle placche, la tonsillite, cioè l’infiammazione delle tonsille è un disturbo difficile da ignorare. Ecco i sintomi più evidenti e i rimedi naturali più utili.

    Di cosa si tratta

    Si parla di tonsille infiammate o di tonsillite, quando si verifica l’infiammazione delle tonsille palatine, le strutture simmetriche situate nella gola, in fondo alla lingua, ai lati della faringe e dell’ugola. Un disturbo fastidioso, ma non solo; la tonsillite è una vera e propria infezione, scatenata dall’azione di virus o batteri.

    Le tonsille palatine, insieme alle adenoidi, compongono il cosiddetto anello linfatico della testa (anello di Waldeyer): un prezioso sistema di difesa del tratto alto delle vie aero-digestive. Per questo, svolgono un’importante funzione difensiva, resa possibile dal loro tessuto molto irrorato da sangue e linfa, che, però, non dura per sempre, ma è destinata a scemare progressivamente dopo l’infanzia. Proprio per questo, se le tonsilliti si ripetono con troppa frequenza, si può optare per l’operazione di rimozione delle tonsille.

    I sintomi

    I sintomi caratteristici che compaiono in presenza delle tonsille infiammate sono: il rigonfiamento delle tonsille, con presenza di pus e l’ingrossamento delle ghiandole linfatiche del collo. In aggiunta, possono manifestarsi altri disturbi più generalizzati, come la febbre, talvolta piuttosto elevata, il mal di gola, l’abbassamento della voce, il mal di testa, i fastidi e le difficoltà durante la deglutizione, il malessere e la stanchezza.

    I rimedi naturali

    Oltre alle cure antibiotiche e ai farmaci specifici prescritti dal medico in caso di infiammazione delle tonsille, è possibile anche affidarsi a validi rimedi naturali e ai tradizionali rimedi della nonna, utili soprattutto come supporto ad azione lenitiva, per tenere sotto controllo i sintomi e i fastidi.

    Tra i rimedi della nonna, particolarmente indicato è il mix di acqua e sale, da utilizzare per i gargarismi a scopo antinfiammatorio e lenitivo.

    L’omeopatia, invece, consiglia Mercurius solubilis, in caso di tonsilliti batteriche e l’Hepar sulfur, se l’infiammazione è purulenta. Entrambi i rimedi vanno utilizzati in diluizione 30CH.

    Come rimedi fitoterapici contro la tonsillite, possono essere utili il ribes nigrum, la rosa canina e l’agrimonia eupatoria, da assumere sotto forma di macerato glicerico.