Natale 2016

Tiroide: i sintomi di un cattivo funzionamento

Tiroide: i sintomi di un cattivo funzionamento
da in Malattie, Metabolismo, Primo Piano, Sintomi, Sovrappeso, Tiroide
Ultimo aggiornamento:

    La tiroide spesso non funziona bene, ma come possiamo rendercene conto? Quando si è in sovrappeso e si inizia una dieta, assieme alle normali analisi del sangue il medico prescrive quelle alla tiroide per capire se è una delle cause che incidono sull’aumento di peso.

    La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla posizionata nella parte anteriore della trachea subito sotto il pomo di Adamo, è molto importante perchè regola il metabolismo corporeo, ad esempio battito cardiaco, peso e massa muscolare, tasso di colesterolo, ciclo mestruale, vista, idratazione della pelle e svariate altre funzioni.

    La tiroide lavora a stretto contatto con l’ipofisi e l’ipotalamo, in pratica l’ipotalamo con l’ormone THR invia un segnale all’ipofisi, questa rilascia l’ormone TSH che serve a regolare la quantità di ormoni T3 e T4 che la ghiandola tiroidea deve immettere nel circolo sanguigno. Gli ormoni T3 e T4 vanno a regolare il metabolismo di tutto il corpo.

    Un buon funzionamento della tiroide è alla base della salute fisica e mentale, le malattie legate alla tiroide sono due: ipotiroidismo ed ipertiroidismo, in entrambi i casi la tiroide non riesce a regolare la quantità di T3 e T4 nel sangue.

    La tiroidite di Hashimoto è la malattia per cui il sistema immunitario distrugge la tiroide stessa.

    L’ipotiroidismo presenta i seguenti sintomi: depressione, difficoltà di concentrazione, umore variabile, raucedine, difficoltà di deglutizione, pelle e capelli secchi, intolleranza al freddo,aumento ponderale e bradipsichìa ossia lentezza nell’ideazione. Con il test dell’TSH si può diagnosticare questa disfunzione e iniziare la cura che consiste nella somministrazione dell’ormone tiroideo mancante.

    L’ipertiroidismo è meno comune e significa che la tiroide produce troppi ormoni T3 e T4, in questo caso i sintomi sono: irritabilità e nervosismo, insonnia, iperattività, intolleranza al caldo, perdita di peso corporeo, gozzo, irritazione agli occhi. Anche questa si può diagnosticare con il test del TSH e la cura consiste nel ridurre le concentrazioni di T3 e T4, può avvenire con dei farmaci oppure in casi estremi con la rimozione chirurgica della tiroide stessa o di una parte di essa.

    Foto da:
    hairifyoucare.blogspot.com
    www.hbreviews.com
    z.about.com

    425

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieMetabolismoPrimo PianoSintomiSovrappesoTiroide

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI