NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Tiroide e prodotti anticellulite: esistono delle correlazioni?

Tiroide e prodotti anticellulite: esistono delle correlazioni?

Chi ha problemi di tiroide deve fare attenzione agli effetti collaterali dei cosmetici utilizzati per il trattamento della cellulite

da in Cellulite, Tiroide
Ultimo aggiornamento:
    Tiroide e prodotti anticellulite: esistono delle correlazioni?

    Se vuoi eliminare l’odiato inestetismo della cellulite ma hai problemi tiroidei devi fare attenzione: esistono delle correlazioni fra i prodotti anticellulite e la tiroide. Creme ad uso topico, olii e fanghi contenenti tiroxina o i derivati dello iodio possono provocare alterazioni di quella che è una tra le principali ghiandole endocrine del nostro organismo e che ha una forte influenza sulle funzioni corporee.

    La tiroide produce gli ormoni triiodotironina (T3) e tiroxina (T4), che sono necessari ad alcune funzioni vitali fra cui la crescita, il funzionamento del sistema nervoso e dell’apparato cardiovascolare. Essa può garantire una corretta sintesi ormonale se dispone delle giuste quantità di iodio, e per questo motivo è importante assumerne la giusta quantità, perchè un’eventuale carenza o eccesso di iodio può portare a diversi problemi. I problemi legati alla tiroide come l’ipertiroidismo ossia la produzione di ormoni in eccesso, oppure ipotiroidismo, la tiroidite, ossia un’infiammazione della ghiandola, il gozzo, quindi il suo aumento di volume, o i noduli di natura benigna o maligna possono essere influenzati anche dai cosmetici perchè possono avere un contenuto di iodio o di tiroxina anche significativo.
    Pubblicizzati come prodotti contro gli inestetismi della cellulite possono però portare alla formazione delle patologie prima descritte provocate dalla somministrazione dall’esterno di tali sostanze.

    Per questo motivo se si soffre di patologie della tiroide è importante consultare l’etichetta con la composizione del prodotto e avvisare il proprio medico prima di assumerlo. Va fatta attenzione a fucus, alghe, sali marini, fanghi e altri componenti contenenti iodio e derivati, alla triiodotironina e alla tiroxina, ma anche agli integratori dietetici o ai trattamenti anticellulite di tipo orale.
    In caso di sintomi di un cattivo funzionamento, ci si deve sottoporre ad un controllo della tiroide con un’ecografia ed un prelievo di sangue per la valutazione degli ormoni tiroidei.

    404

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CelluliteTiroide
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI