NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Teoria di Hamer: cos’è, quali sono i casi, e come vorrebbe curare il cancro

Teoria di Hamer: cos’è, quali sono i casi, e come vorrebbe curare il cancro

Secondo la teoria di Hamer, il tumore è la conseguenza di un disagio psicosomatico che va curato con sedute di psicoanalisi

da in Tumori
Ultimo aggiornamento:
    Teoria di Hamer: cos’è, quali sono i casi, e come vorrebbe curare il cancro

    Negli ultimi giorni stiamo sentendo spesso parare della teoria di Hamer, e tanti si chiedono cos’è? L’ex Ryke Geerd Hamer è un medico tedesco, oggi radiato dall’albo e latitante, secondo il quale il cancro non è un problema fisico ma psicologico. Ma il caso di Marina, una donna torinese di 53 anni morta per un tumore “curato” seguendo la teoria di Hamer, è una delle tante dimostrazioni che è una strada che non funziona e che non va seguita.

    Marina è morta per le conseguenze di un melanoma che non è stato operato per sua scelta, perchè il medico di base e omeopata Germana Dorando, ora accusata di omicidio, le aveva promesso una guarigione dal cancro seguendo la teoria di Hamer. E purtroppo non è la sola. Altre due persone di Torino sono morte dando fiducia a medici che seguivano ciò che professa Hamer.

    LEGGI IL CASO DI MARINA, MORTA PERCHE’ HA SEGUITO QUESTO METODO

    Nato in Germania nel 1935, nel 1972 ha conseguito la specializzazione in medicina interna occupandosi da subito come primario in ginecologia dei malati di cancro. La morte del figlio Dirk avvenuta nel 1978 per via di un colpo di fucile ad una gamba convinse Hamer che il suo successivo cancro ai testicoli dipendesse dallo choc per la perdita di Dirk. Il suo tumore non si era quindi formato da una cellula impazzita, ma da un evento nefasto che aveva scombussolato il suo cervello. Cominciò quindi ad informarsi sui suoi pazienti della clinica di Monaco per appurare se avessero vissuto un trauma psicologico prima di ammalarsi. Nel 1981 volle presentare i risultati della sua ricerca ad una conferenza medica, ma davanti al veto da parte del direttore della clinica decise di licenziarsi per portarli all’università di Tübingen e Heidelberg in modo che potessero verificare la sua tesi, ma respinsero la sua teoria sulla correlazione tra cancro e psiche. Questo però non ha fermato Hamer, che ha continuato le sue ricerche su più di 30.000 pazienti, collezionando negli anni una serie di condanne per esercizio abusivo della professione medica, perchè nel 1986 l’Ordine dei Medici decide di radiare Ryke Geerd Hamer.

    SCOPRI COME PREVENIRE IL CANCRO A TAVOLA: I CONSIGLI DELLA RICERCATRICE AIRC

    Hamer ha elaborato cinque leggi della Nuova medicina germanica (Nmg).

    La prima dice che le malattie come il cancro derivano da eventi traumatici, e ciò sarebbe comprovato dalla comparsa di caratteristiche strutture ad anello visibili grazie alla tomografia computerizzata del cervello. Ogni trauma genera una malattia che colpisce sia la psiche, sia il cervello, e sia gli organi ad esso collegati. Secondo la seconda legge ogni malattia presenta un’evoluzione caratteristica con una fase fredda dove il paziente presenta estremità fredde, e una fase calda caratterizzata dalla febbre che porta alla guarigione perchè è la fase della risoluzione del conflitto generato dal trauma. Secondo la terza legge, la progressione della malattia è controllata da cervello e cervelletto. La quarta legge spiega che i microbi sono benefici a differenza di ciò che dice la medicina tradizionale, perchè sono guidati dal cervello per guarirci dal cancro. L’ultima legge invita a guardare alle malattie con occhi diversi, perchè esse non sono altro che una parte del processo di guarigione da un altro male.

    SCOPRI LE 10 COSE CHE UN MALATO DI CANCRO NON VORREBBE SENTIRSI DIRE

    Ovviamente non si è a conoscenza di pazienti malati di cancro e guariti grazie al metodo di Hamer, mentre al contrario sono molte le morti certificate a seguito delle sue cure. Solo in Italia potrebbero essere decine i pazienti oncologici deceduti credendo alla teoria di Hamer, decidendo quindi di non ricorrere alle terapie tradizionali anti-cancro.

    746

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Tumori
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI