Tenesmo vescicale: cos’è, i sintomi e come si cura

da , il

    Tenesmo vescicale: cos’è, i sintomi e come si cura

    Tenesmo vescicale: cos’è, quali sono i sintomi e come si cura? Il tenesmo vescicale è una contrazione spasmodica, di solito dolorosa, dello sfintere vescicale. Dopo tale fastidiosa sensazione si ha il bisogno di urinare; ma ciò non avviene o si verifica in piccole quantità. Questo problema può riguardare sia uomini che donne di ogni età e presenta una varia tipologia di cause più o meno gravi, che andranno analizzate nel dettaglio per stabilire la migliore cura. Il tenesmo vescicale è un disturbo da tener accuratamente sotto controllo perchè viene considerato uno dei sintomi del tumore alla vescica.

    Tenesmo vescicale: di cosa si parla?

    Il termine tenesmo si riferisce al bisogno di urinare o defecare ma in modo incompleto e mai soddisfacente. Tempo fa era stato trattato il tenesmo rettale e i suoi sintomi. Oggi parleremo del tenesmo relativo alla vescica, un problema molto simile a quello che riguarda l’ano, perchè risulta anch’esso un disagio in grado di compromettere la qualità della vita, ma con cause del tutto differenti. Come già anticipato, il tenesmo vescicale è sintomo di ulteriore malattie associate, tra cui le principali sono:

    • Tumore della vescica
    • Calcolosi urinaria
    • Cistite
    • Clamidia
    • Colica renale
    • Gonorrea
    • Ipertrofia prostatica benigna
    • Prostatite
    • Tetano
    • Trichomonas
    • Uretrite

    I sintomi

    Se è già stata diagnosticata o si è a rischio di una delle malattie associate a tenesmo vescicale è necessario rivolgersi al proprio medico curante. Inoltre, a caratterizzare in modo inequivocabile il quadro del disturbo si manifesteranno tutta una serie di sintomi molto evidenti come:

    • Dolore pelvico
    • Perdite di urina
    • Bruciore localizzato
    • Tensione della vescica
    • Pollachiuria: aumento della frequenza della minzione
    • Nicturia: aumento della frequenza della minzione nelle ore notturne
    • Stranguria: minzione difficoltosa

    Come si cura il tenesmo vescicale?

    La cura contro il tenesmo vescicale viene stabilita a seconda della tipologia di affezione o della causa che lo genera, quindi non esiste una terapia mirata ma molteplici trattamenti. Tuttavia, alcuni sintomi non sono specifici del tenesmo vescicale, ma sono comuni ad altre patologie. In ogni caso, quando si avvertono uno o più disturbi durante la minzione è necessario rivolgersi al medico che procederà a una serie di accertamenti, come l’esame microscopico delle urine e l’esame colturale.

    Per curare il tenesmo vescicale quindi potranno risultare efficaci:

    • Antibiotici, per contrastare le infezioni dell’apparato genito-urinario
    • Farmaci “Alfa Litici”, utili per il rilassamento muscolare e per bloccare gli spasmi involontari della vescica
    • Rieducazione del pavimento pelvico, se il tenesmo vescicale è un sintomo associato alla menopausa
    • Assumere adeguate quantità di liquidi, per espellere il calcolo nel caso di coliche renali
    • Trattamenti chirurgici, di regola adottati nelle stenosi uretrali e nelle neoplasie vescicali per eliminare il dolore alla vescica