Tbc a Roma, sale a 34 il numero dei neonati contagiati

da , il

    tbc neonati gemelli

    Sembra un bollettino di guerra: i bambini nati presso il policlinico A. Gemelli di Roma tra il Marzo ed il Luglio del 2011 e venuti a contatto con un’infermiera affetta da tbc continuano ad essere analizzati dall’unità di coordinamento della Regione Lazio. A ieri sera il numero dei contagiati era salito a 34. Come si legge nella quotidiana nota dell’Assessorato alla Sanità, i bambini fortunatamente non hanno sviluppato la malattia, ma sono solo contagiati e saranno probabilmente avviati ai protocolli di profilassi che si fanno in tali casi.

    I controlli, effettuati a ritmo incessante termineranno il 31 Agosto. Nel frattempo è stata avviata la costituzione di una commissione d’inchiesta con pieni poteri indagativi, costituita da 6 esperti che dovranno fare il punto sul caso. In attesa della conclusione della vicenda non ci resta che riflettere sulla contagiosità della tubercolosi: i neonati rimangono in ospedale in media e al massimo per 48 ore, spesso sono in stanza con la mamma e si occupano di loro più infermiere.

    Dolcetto o scherzetto?