Tachicardia, come calmarla: i rimedi immediati

La tachicardia è un disturbo rappresentato da un’alterazione della normale frequenza cardiaca. A causarla possono essere stress, ansia, una troppo laboriosa fase digestiva, uno sforzo eccessivo o un attacco febbrile. Qualora l’aumento della frequenza cardiaca sia imputabile a malesseri di origine psicologica o fisica di lieve entità, ecco alcuni rimedi immediati che possono rivelarsi d’aiuto.

da , il

    Tachicardia, come calmarla: i rimedi immediati

    Come calmare la tachicardia? Quali sono i rimedi immediati? Il cuore è una pompa che dirige il flusso sanguigno ed è considerato uno degli organi vitali del nostro corpo. Tuttavia, la sua importanza è raramente percepita, spesso solo in presenza di condizioni come la tachicardia. La tachicardia comune, chiamata anche tachicardia atriale parossistica, è un’alterazione del normale ritmo cardiaco che passa da 72 battiti al minuto (in un adulto a riposo) a 120-180-200 in pochi secondi. Come risultato, il corpo non riceve abbastanza ossigeno e nutrienti per funzionare correttamente. La tachicardia può comparire a qualsiasi età, in seguito a forti emozioni o a stress, ma può anche essere la manifestazione di un difetto al cuore. A volte può essere presente fin dall’infanzia.

    Sintomi associati

    La tachicardia è di per sé un sintomo, così come l’avere il cuore in gola o il cuore che salta un battito. Queste sensazioni possono essere percepite all’altezza del torace, della gola o del collo, e possono presentarsi durante un’attività o persino quando si sta seduti o sdraiati. Nella maggior parte dei casi la tachicardia non deve allarmare, anche durante il periodo della gravidanza. Potrebbero però essere sintomo di un problema più grave altre manifestazioni come:

    • Palpitazioni prolungate
    • Mancanza di respiro
    • Vertigini
    • Stanchezza
    • Dolore toracico
    • Panico accompagnato da nausea
    • Debolezza
    • Sudore
    • Svenimento

    Possibili cause

    La tachicardia può avere diverse cause, anche sconnesse tra loro. Nella maggior parte dei casi non è pericolosa e scompare senza alcuna terapia, ma in alcuni casi può anche essere sintomo di disturbo cardiaco vero e proprio. Tuttavia, tra le più comuni cause vi è:

    • aritmia
    • ansia
    • attività fisica intensa
    • gravidanza e sbalzi ormonali
    • farmaci
    • caffeina
    • ipertiroidismo
    • anemia
    • ipoglicemia

    Rimedi immediati

    Per prevenire la tachicardia sono disponibili diversi rimedi naturali utili ed efficaci in poco tempo. Spesso, possono essere prescritti dei farmaci betabloccanti, ma in molti casi bastano semplici accorgimenti in grado di fermare il problema. I principali sono:

    Riposo

    Le persone che lavorano sotto pressione hanno una maggiore possibilità di soffrire di tachicardia. Questo perché lo stress provoca un guasto della conduzione autonoma del cuore e una perdita di ritmo. È quindi importante, quando accade un episodio di tachicardia, rilassarsi immediatamente, sdraiandosi o sedendosi fino a quando le pulsazioni del cuore non tornano normale.

    Mangiare cibi con magnesio e potassio

    Magnesio e potassio hanno la capacità di influire sul cuore e di rimediare alla tachicardia. Per quanto riguarda il magnesio, esso crea contrazione ritmica e relax e rende il cuore agitato. Gli alimenti ad alto contenuto di magnesio sono, ad esempio, soia, noci, fagioli o legumi e crusca. Per quanto riguarda il potassio, questo è un altro minerale che aiuta ad abbassare l’attività cardiaca e l’irritabilità delle fibre muscolari. Si trova in frutta e verdura.

    Tisana con biancospino

    Il biancospino è un’erba officinale ottima contro la tachicardia, la pressione bassa e anche contro quella alta. Per utilizzarlo è necessario preparare un tè con un cucchiaino di fiori secchi o freschi di biancospino in una tazza di acqua che deve bollire per 10 minuti, prenderla due volte al giorno. Questa infusione aiuta a regolare il battito cardiaco e aumenta il potere del muscolo cardiaco abbassando la pressione sanguigna.

    Valeriana

    Molto utile per le sue proprietà calmanti è anche la valeriana che può essere immediatamente efficace contro la tachicardia sotto forma di infuso. Preparare un tè con un cucchiaino di valeriana secca in una tazza di acqua che deve bollire per 10 minuti. La valeriana non solo rassicura la persona, ma aiuta anche a regolare il ritmo cardiaco. Assumerne una tazza preferibilmente la sera. Se combinata insieme alla melissa, la camomilla e la passiflora, è ancora più efficace.

    Yoga

    Rilassarsi con lo yoga è un ottimo modo per rallentare il ritmo cardiaco e ottenere molteplici benefici, come un miglioramento delle condizioni fisiche durante un attacco di tachicardia. In questo modo si potrà entrare in uno stato di rilassamento utile a rallentare la frequenza cardiaca. Altre pratiche simili allo yoga possono essere la respirazione e la meditazione.