Tabacco OGM per smettere di fumare, si sperimentano le sigarette geneticamente modificate

da , il

    Sigarette OGM

    Questa notizia è per tutti i fumatori incalliti, che di smettere con le sigarette non hanno nessuna voglia, pur essendo perfettamente al corrente dei pericoli a cui fanno incontro a causa del fumo. La soluzione potrebbe essere negli OGM, o meglio, nel tabacco geneticamente modificato, che seppur uguale in tutto e per tutto a quello usato normalmente per confezionare le “bionde” non ne possiede il tossico effetto. Insomma, il sogno che si avvera: smettere di fumare… fumando! I ricercatori delle Università del Minnesota e di Pittsburgh (USA), stanno infatti sperimentando un tipo di tabacco geneticamente modificato per ridurre del 97% la quantità di nicotina in esso contenuta.

    In questo modo, è possibile creare delle sigarette che al gusto saranno uguali alla solite, ma che non dovrebbero creare danni ai polmoni di chi le fuma. A parlare della nuova sperimentazione è il New York Times, che ci informa, inoltre, che le sigarette OGM, brevettate e prodotte da una nota azienda del Massachusset leader nella produzione di tabacco geneticamente modificato, verranno fatte testare a 500 fumatori per un tempo di 6 mesi.

    A monitorare il tutto e garantire la trasparenza e l’utilità dell’esperimento, sarà il National Institutes of Health. Se, quindi, il test dovesse risultare positivo, allora immaginiamo che queste favolose, sanissime sigarette OGM verrebbero immesse sul mercato mondiale, preventivando un fatturato che non ci azzardiamo neppure a sognare. Allora, cari fumatori, non vi resta che aspettare il vostro momento. Noi restiamo del parere che, comunque, smettere di fumare, in generale, in assoluto, sia la scelta migliore sia dal punto di vista della salute, che da quello economico