Susan Sarandon ha sofferto di endometriosi, e racconta come ha concepito sua figlia

da , il

    Susan Sarandon endometriosi

    L’endometriosi è una malattia ginecologica femminile molto diffusa e molto pesante da sopportare, sotto tutti i punti di vista. Per le donne che ne soffrono, in Italia si stima una ogni cinque, il calvario inizia spesso già durante l’adolescenza, con mestruazioni lunghe e dolorosissime, per finire con una fertilità in molti casi compromessa, che rende difficile se non impossibile il concepimento. Proprio per venire incontro al legittimo desiderio di maternità delle tante donne sofferenti di endometriosi, è nato a Roma il primo Centro di Procreazione assistita dedicato interamente a loro e alle loro specifiche problematiche.

    Di endometriosi, malattia troppo a lungo trascurata, si deve parlare, affinché le donne fin da ragazzine sappiano che i loro malesseri non sono fisime ma un vero disturbo invalidante da prendere molto sul serio. Ecco perché venire a sapere che dive del cinema celebrate per il loro talento, ma anche per la loro intensa vocazione “materna” e seduttiva ne hanno sofferto, in qualche modo può aiutare la donne “comuni” a sentirsi meno isolate con il loro problema.

    Susan Sarandon è un’attrice straordinaria, premio Oscar e star molto impegnata politicamente, ma oltre a questo, nel privato, è anche madre felice. Eppure la ora 65enne interprete di “L’olio di Lorenzo”, ha raccontato della scoperta dell’endometriosi di cui non sapeva di soffrire: “Sono stata portata in ospedale e mi hanno detto che avevo un’endometriosi molto grave, disturbo sofferto da tantissime donne”, per fortuna, però la malattia non le ha precluso la possibilità di essere madre, con un piccolo aiutino che ci rende molto orgogliosi…

    L’attrice ha rivelato di aver concepito sua figlia Eva nientemeno che sui gradini di Piazza di Spagna, a Roma, e, anzi, invita tutte le donne che abbiano difficoltà a restare incinta e farsi una bella vacanza nel nostro Paese: “Se qualcuno ha problemi a restare incinta deve andare in Italia. Concedetevi una vacanza, mangiate, bevete e fate l’amore. Probabilmente resterete incinte. È proprio quello che mi è capitato con Eva a Piazza di Spagna”.

    Una boutade ma mica poi tanto, in effetti sappiamo che l’ansia di un figlio, lo stress, anche se alcuni studi hanno negato che esista una relazione, può inibire un concepimento. In ogni modo, è importante che l’endometriosi venga affrontata con serietà, e che le donne che ne soffrono possano contare su tutto l’appoggio medico di cui hanno bisogno durante la loro vita fertile, maternità inclusa.

    Dolcetto o scherzetto?