Stress? Altro bambino morto perché dimenticato in macchina dal papà

da , il

    neuroni da cellule epiteliali

    Questo provoca lo stress grave? E’ morto un altro bimbo dimenticato in auto dal padre. A pochi giorni dalla drammatica notizia della piccola Elena di neppure due anni, ecco che accade di nuovo e stavolta la vittima è ancora più giovane: solo 11 mesi. Eppure si tratterebbe di padri esemplari, affettuosi ed attenti. Tranne che nel momento cruciale. Per loro, distrutti dal dolore e dal senso di colpa, sembra esserci stato una sorta di black out cerebrale: la mente li ha portati altrove e la causa è probabilmente lo stress.

    Molte persone riescono a sopportare alti livelli di stress, altri hanno delle reazioni già dopo poche difficoltà esterne instaurando meccanismi anche molto complessi. Purtroppo in alcuni casi queste “dimenticanze” da stress possono sfociare in tragedie. Ha spiegato lo psichiatra Vincenzo Mastronardi all’Agi: “Si tratta di persone con una bassissima tolleranza alle situazioni stressanti, la cui mente non riesce a fare fronte a una mole di impegni al di sopra delle loro possibilità psico-fisiche”. Il cervello entra in una sorta di autodifesa: non riuscendo a supportare tanti input, ne cancella alcuni, come se fossero stati portati a termine. E se poi ci si ripensa si ha la sensazione di averle fatte determinate cose: quante volte ci è capitato di essere convinti di aver messo dei documenti in un determinato cassetto ed invece non ci sono mai arrivati? E quante volte abbiamo dimenticato il cellulare senza sapere neppure dove e come?

    Il meccanismo è il medesimo, ma ovviamente, per dimenticare un bimbo, lo stress è probabilmente molto grave. Un’attenuante? Di sicuro no, spiega lo stesso Mastronardi, “siamo comunque in presenza di incuria verso l’infanzia e la giurisprudenza prevede l’omicidio colposo”. Insomma stress e dimenticanze sì, ma un bambino è più di un mazzo di chiavi o no? Una riflessione ulteriore? Lo stress non appartiene solo alle donne, ma è ormai un male sociale: individualmente occorre porvi rimedio, anche perché benché non sempre si arrivi a casi così drammatici, lo stress dei genitori,fa sempre male ai bambini.

    Dolcetto o scherzetto?