Staminali: creato il primo occhio interamente in provetta

da , il

    Staminali occhio

    Eccezionale risultato della scienza medica: dalle sole cellule staminali è stato possibile “costruire” un organo complesso come l’occhio, interamente in provetta. Si tratta di un risultato di notevolissima rilevanza, che può aprire le porte, in un prossimo futuro, a trapianti di cornea o di altre parti dell’occhio senza dover attendere un donatore. M torniamo alla notizia: l’occhio di laboratorio, è stato ottenuto grazie al lavoro di un team di biologi delle sviluppo, bioingegneri e biochimici in un importante istituto di ricerca giapponese, il Riken di Kobe.

    Gli scienziati, coordinati da Yoshiki Sasai, sono riusciti a creare un occhio (modello animale, ovvero da cavie) “semplicemente” immergendo staminali prelevate da un embrione di topo in un brodo di coltura in cui le cellule hanno potuto proliferare e, piccolo miracolo, organizzarsi spontaneamente formando una struttura tridimensionale che è chiamata “calice ottico”, da cui poi si sviluppa la retina.

    La cosa che ha sorpreso anche gli stessi ricercatori è la capacità mostrata da queste cellule indifferenziate, di “rispondere” ad una sorta di comando intrinseco, organizzandosi in modo uniforme e coordinato senza l’ausilio di tessuti biocompatibili creati ad hoc, come era avvenuto n precedenza per altri organi in provetta (l’ovaio artificiale, ad esempio).

    Una scoperta talmente importante da essersi guadagnata immediatamente la copertina della prestigiosa rivista scientifica Nature che ha spinto i suoi autori a commentare, ottimisticamente che :“Si è aperta una nuova pagina nella medicina rigenerativa e con essa, nuove strade per il trapianto di tessuti della retina ottenuti artificialmente, invece del semplice trapianto di cellule”.

    Dolcetto o scherzetto?