Smettere di fumare: la soluzione definitiva?

da , il

    smettere di fumare

    Smettere di fumare richiede una volontà di ferro, soprattutto quando si fuma da parecchi anni e il vizio è ormai radicato. C’è un’intera enciclopedia di consigli più o meno validi che aspetta chiunque abbia voglia di darci un taglio, ma si sa: la sigaretta è un piacere a cui in troppi non riescono a rinunciare. Proprio in questo senso una strategia innovativa, sviluppata recentemente da due ricercatori statunitensi, potrebbe rappresentare una vera e propria rivoluzione. Frutto degli studi un inalatore che permette di aspirare nicotina vaporizzata dalla bocca alle vie respiratorie superiori, in modo che ne arrivi in quantità minima ai pomoni.

    “Abbiamo voluto replicare l’esperienza della sigaretta senza incorrere nei pericoli associati alla sigaretta” ha affermato Jed Rose, direttore del Duke Center for Nicotine and Smoking Cessation Research, dove è stata sviluppata la tecnologia.

    Secondo i ricercatori i metodi per smettere di fumare finora sviluppati -come dosatori spray e inalatori a polvere secca- non sono efficaci proprio perché non danno le stesse sensazioni della sigaretta e inoltre possono generare irritazione alla gola. Con questa nuova tecnologia la nicotina è mischiata ad acido piruvico sotto forma di vapore e Jed Rose insegna che “quando i due composti si combinano si forma un sale chiamato piruvato di nicotina: questa reazione trasforma i vapori invisibili dei gas in un nuvola di microscopiche particelle che vengono inalate, così come un fumatore le inala da una sigaretta”.

    La sigaretta che non fa male: il sogno di ogni fumatore incallito! Che abbiano finalmente trovato il modo di farci spegnere l’ultimo mozzicone?