Sindrome premestruale, sintomi e consigli per prevenirla

Sindrome premestruale

La sindrome premestruale non è la scusa per essere nervose e urlare contro chiunque come pensano i maschietti, che ci prendono pure in giro! E’ una patologia vera e propria che colpisce il 60% delle donne e che compare una settimana/dieci giorni prima l’arrivo delle mestruazioni.

  • sindrome premestruale
  • disturbi sintomi premestruali
  • mestruazioni dolori
  • mestruazioni

La sindrome premestruale si può considerare una reazione autoallergica o autointossicazione ormonale provocata dall’azione delle ovaie che producono estrogeni e progesterone che aumentano dopo l’ovulazione e prima della mestruazione, questo accumulo causa dei comandi errati dati dall’ipofisi che si traduce nell’infinità spossatezza che ci colpisce in quei giorni.

I sintomi si possono distinguere in fisici e psicologici, entrambi importanti e da non prendere alla leggera.

Sintomi fisici:

  • Dolore al seno
  • Sensazione di gonfiore
  • Rigonfiamento di volto, addome e dita
  • Aumento di peso
  • Cefalea
  • Variazioni dell’appetito
  • Acne e altre eruzioni cutanee
  • Costipazione o diarrea
  • Rigidità muscolare o articolare
  • Dolorabilità generale, soprattutto alla schiena
  • Crampi/dolori addominali
  • Esacerbazione di crisi epilettiche, emicrania, asma, rinite od orticaria

Sintomi psicologici:

  • Alterazione dell’umore e depressione
  • Voglia di piangere sentirsi “giù di corda”
  • Stanchezza, affaticamento, letargia
  • Tensione, disagio, inquietudine
  • Irritabilità
  • Difficoltà di coordinazione, maldestrezza
  • Difficoltà di concentrazione
  • Alterazioni dell’interesse sessuale
  • Disturbi del sonno
  • Appetito insaziabile
  • Aggressività
  • Perdita dell’autocontrollo

Adesso vediamo come prevenire o quanto meno mitigare i sintomi della sindrome premestruale. La dieta svolge un ruolo importante, ad esempio evitate i pasti troppo pesanti e se vi vengono “voglie” particolari cedete a patto di non esagerare, un quadratino di cioccolato non ha mai fatto danni a nessuno.

Se soffrite di stipsi mangiate mele e pere, sono buone e vi aiuteranno, consumate prevalentemente cereali, frutta, fibre e non esagerate con il sale perchè stimola la ritenzione di liquidi infine andateci piano con caffè, bevande che contengono caffeina (coca cola, red bull ecc) e con gli alcolici.

Nelle prossime settimane torneremo sull’argomento e vedremo la dieta da seguire, come aiutarsi con l’attività fisica, con l’omeopatia e tante altre soluzioni alternative alla solita pillola.

Foto da:
blogs.westword.com
l.yimg.com
www.lastampa.it
www.giadenonline.com

  • sindrome premestruale
  • disturbi sintomi premestruali
  • mestruazioni dolori
  • mestruazioni
Segui Pour Femme

Lunedì 19/10/2009 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su