Sindrome delle gambe senza riposo: i rimedi naturali

da , il

    Sindrome gambe senza riposo

    Sindrome delle gambe senza riposo. Un problema fastidioso, che interferisce negativamente sia con la qualità del sonno sia con la qualità di vita, che colpisce circa il tre percento della popolazione, con una prevalenza più importante nelle donne di età compresta tra i 30 e i 60 anni. Un disturbo che può essere curato efficacemente, sia con i farmaci più adatti sia con alcuni rimedi naturali, che prevedono, soprattutto, alcune buone abitudini da seguire regolarmente. Ma cerchiamo di capirne e saperne di più.

    Di cosa si tratta

    Molti la sottovalutano, ma la sindrome delle gambe senza riposo è una vera e propria malattia di tipo neurologico, cioè che interessa il sistema nervoso. Tutta questione di non riuscire a tenere a freno le gambe, di avere un incontrollabile e urgente bisogno di muovere le gambe. Un’urgenza che può essere accompagnata da un corrolario di altri sintomi fastidiosi, come formicolio, prurito e crampi agli arti inferiori, per esempio. Il disturbo si presenta soprattutto nelle ore serali, quelle che precedono il sonno, caratterizzate dal rilassamento muscolare, e peggiora durante la notte, con una serie di conseguenze spiacevoli, come difficoltà ad addormentarsi o a dormire in modo tranquillo.

    Le cause

    La colpa, anche se le cause non sono ancora completamente certe, della sindrome delle gambe senza riposo sembra essere tutta, o quasi, della dopamina. In particolare, all’origine del problema potrebbe esserci una disfunzione cerebrale del sistema dopaminergico centrale. Questo sistema, come si intuisce dal nome, controlla il rilascio della dopamina, una sostanza chimica prodotta dall’organismo in grado di favorire il rilassamento e di trasmettere i segnali fra le cellule nervose deputate al controllo del movimento corporeo. Quando non funziona come dovrebbe, il rilascio della dopamina è alterato, con l’invio di segnali di movimento alle gambe – quando invece dovrebbe essere un momento di riposo. Tra i fattori coinvolti, ci possono essere alcune carenze nutrizionali, come quelle di vitamine e ferro, e delle malattie più serie, come l’insufficienza respiratorio o il diabete.

    Tutti i rimedi

    Contro la sindrome delle gambe senza riposo, si possono approntare diverse strategia vincenti. Innanzitutto, se si conoscono, vanno eliminate le cause scatenanti, come le carenze nutrizionali, per esempio, che si correggono modificando la dieta o assumendo integratori specifici. Esistono poi alcuni farmaci utili per contenere i fastidi e sintomi del disturbo, come i dopamino agonisti, in grado di imitare la dopamina e favorendo il rilassamento.

    Tra i rimedi naturali, utili per migliorare il disturbo ci sono tutti gli alleati fitoterapici rilassanti e calmanti, come la camomilla, valeriana, la melissa, la passiflora e l’iperico. Inoltre, ci sono alcune ottime abitudini e regole d’oro che possono migliorare sensibilmente la situazione. Durante un attacco notturno, se si riesce proprio a dormire non rimanere nel letto a innervosirsi e a muovere le gambe: alzarsi, leggere un libro, prepararsi una tisana. Da evitare, prima di andare a letto, le docce fredde che possono avere un effetto eccitante, così come l’assunzione di cibi o bevande contententi caffeina. Molto importante, poi, adottare un ciclo regolare di sonno e veglia: andare a dormire e alzarsi sempre alla stessa ora per tutta la settimana, così il corpo si da una sorta di ritmo equilibrato.