Sindrome del colon irritabile? Dallo yogurt un valido aiuto

da , il

    Colon irritabile yogurt

    Buone notizie per chi soffre di sindrome del colon irritabile ed è ghiotto di yogurt. I ricercatori della Vanderbilt University Medical Center (che si trova nello stato americano del Tennessee), hanno individuato nei fermenti lattici dello yogurt, una specifica proteina, denominata P40, che sarebbe in grado di lenire l’infiammazione alle mucose del colon. Nello specifico, questa proteina, agisce su un duplice fronte: mentre “disinfiamma” le cellule epiteliali dell’intestino, che a causa dell’irritazione tendono a morire, contemporaneamente ne stimola il ricambio e l’immunizzazione.

    E’ come se, in pratica, da sola la P40 fosse in grado di riportare in equilibrio la mucosa intestinale, riducendo sia la sintomatologia dolorosa che il processo infiammatorio cronico. Ergo, sempre stando agli scienziati americani, coordinati dalla dott.ssa Fang Yang, lo yogurt e la sua proteina, possono essere utilizzati nelle terapie contro le patologie infiammatorie del colon, in particolare, la colite, disturbo diffusissimo e davvero sgradevole, oltre che classica malattia anti sociale.

    Tuttavia, prima di correre a riempire il carrello del supermercato di vasetti di yogurt di tutti i gusti preferiti, è bene sottolineare che i risultati di questo studio, pubblicati sulla rivista Journal of clinical Investigation, sono stati ottenuti su modello animale. I ricercatori, somministrando per via orale la proteina P40 ai topolini di laboratorio, hanno dimostrato che la cura si rivelava efficace sia nei processi infiammatori intestinali già in atto, sia come terapia di prevenzione di coliti e affini.

    Lo step successivo immagino sarà quello di testare la proteina sull’uomo, e vedere se gli effetti sono i medesimi. Comunque sia, se tanto mi dà tanto, mangiare yogurt fa comunque davvero bene alla nostra flora intestinale. Se, però, siete afflitti da colite cronica, vale sempre il consiglio di evitare il fai da te affidarvi alle indicazioni terapeutiche e dietetiche del vostro medico.