Sentirsi soli fa alzare la pressione

da , il

    Sentirsi soli è una sensazione che conosciamo tutti, chi più, chi meno, nella vita si è sentito certamente molto solo, e sentirsi soli è ben più grave dell’essere solo, perchè ci si può sentire soli anche con la stanza piena di gente o con qualcuno che ti dorme accanto. Essere soli o sentirsi soli per lungo tempo provoca un innalzamento della pressione sanguigna, che come sappiamo è il primo campanello d’allarme per le malattie cardiovascolari e che implicano un cattivo funzionamento del cuore.

    Una ricerca condotta dai medici dell’Università di Chicago (Usa) ha studiato come la solitudine abbia un effetto negativo sulla pressione sanguigna determinandone un innalzamento soprattutto nei soggetti di maschi di circa cinquant’anni.

    La relazione tra la solitudine e la pressione alta è stata analizzata ed è anche risultata indipente da fattori come peso, fumo, reddito e consumo di alcolici. Lo studio è stato effettuato su 29 persone tra 50 e 68 anni, è emerso che la solitudine è un fattore di rischio per pressione, ma che per giunta è silente, i suoi effetti possono essere riscontrati anche a distanza di quattro anni.

    La pressione dei lupi solitari si è rivelata più alta di 14,4 mm rispetto ai coetanei più compagnoni, che invece avevano una salute migliore. Louise Hawkley, il medico a capo della ricerca, ha dichiarato: “Ipotizziamo che la solitudine abbia una componente tossica, un sentirsi esposti e vulnerabili e non protetti dal punto di vista sociale“.

    Foto da:

    www.glogster.com lydiarayyan.files.wordpress.com sh4dyj0lk4.deviantart.com cassiewhite.files.wordpress.com api.ning.com media.picfor.me blogs.salon.com i.dailymail.co.uk