NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Seno perfetto: come ottenerlo senza chirurgia

Seno perfetto: come ottenerlo senza chirurgia
da in Bellezza, Pelle, Rimedi naturali, Trattamenti estetici
Ultimo aggiornamento:

    Seno perfetto

    Come avere un seno perfetto “naturalmente”, ovvero senza ricorrere agli interventi di mastoplastica, è un intimo quesito che ogni donna, dalla teenager appena uscita dalla pubertà fino alla signora matura, magari già nonna, si pone. Il perché è intuitivo: il seno rappresenta il simbolo stesso della femminilità, e avere un décolleté florido e pieno fa sentire sicure di sé e attraenti. Ma come si fa ad avere un seno più bello di quello che vediamo ogni giorno quando ci specchiamo, che ci appare magari troppo piccolo, o cadente? Un seno che rivogliamo perfetto anche dopo una gravidanza? Domande legittime, che possono trovare semplici risposte. Per migliorare l’aspetto e il tono del nostro seno dobbiamo agire a livello di muscolatura e di cute. Entrambe vanno stimolate con i giusti esercizi e trattamenti. Vediamo meglio.

    Di cosa è fatto il nostro seno, ce lo siamo mai chieste? Ovviamente in esso troviamo il tessuto ghiandolare, ma il volume è dato dai depositi di grasso che si sovrappongono alla muscolatura pettorale sottostante. Le dimensioni delle mammelle come le forme del seno, sono genetiche, e poco hanno a che vedere con la costituzione fisica. Per questo ci sono donne in carne con seni piccoli e donne snelle e longilinee con seni importanti. Detto questo, ci sono molti fattori che possono contribuire a modificare l’aspetto e la bellezza del seno, che sia scarno o abbondante. Naturalmente il peso può influire, anche se non in modo così determinante, ma non conviene ingrassare di 20 kg solo per avere un seno più pieno, giusto? Il seno dopo l’allattamento, ad esempio, può “afflosciarsi”, e perdere turgore, ma anche una vita sedentaria e una pelle secca, poco nutrita, non giovano alla sua bellezza. Questo accade perché i muscoli pettorali sono poco allenati, e appaiono “sgonfi”, anziché belli tonici, cosa che si ripercuote sul seno contribuendo a dargli un aspetto triste e cadente. Se poi consideriamo l’età che invecchia i tessuti, e l’effetto potente della forza di gravità… bisogna correre ai ripari! Come? Iniziando dalla cura della pelle.

    Per un seno perfetto possiamo ricorrere ai benefici degli oli essenziali. Per tonificare un seno piccolo, potete preparare un olio da massaggio con 4 gocce di olio essenziale di finocchio, 4 gocce di geranio o 2 cucchiai di olio di mandorle.

    L’olio, così come le creme, vanno distese sul seno sempre con movimenti circolari e ascendenti, facendo attenzione a non toccare il capezzolo. Per un seno voluminoso che appaia afflosciato, invece, è ideale praticare un massaggio con un cucchiaio di olio di jojoba, 1 cucchiaio di crema a base di burro di karitè, 2 gocce di olio essenziale di lemongrass, 3 gocce di menta e 3 gocce di cipresso.

    Veniamo all’importanza della ginnastica. Gli esercizi per un seno perfetto ci sono, e sono facilissimi! Ciò che serve è un po’ di costanza, perché dovremo cercare di eseguirli tutti i giorni per essere sicure di ottenere un effetto duraturo. Noi ve ne indichiamo due semplici semplici, vediamo come eseguirli:

    1. Dobbiamo poggiare i palmi delle mani contro il muro tenendo le braccia tese all’altezza delle spalle. Flettiamo ora le braccia piegando i gomiti e arrivando a toccare (quasi) la parete con il viso, quindi torniamo alla posizione di partenza. Ripetiamo l’esercizio per 15-20 volte
    2. In piedi, solleviamo le braccia all’altezza delle spalle e uniamo i palmi delle mani. Spingiamo ora i palmi gli uni contro gli altri cercando di contrarre contemporaneamente i pettorali, e poi rilassiamo le braccia. Eseguiamo un minimo di 50 “spinte” fino ad un massimo di 100.

    Terminiamo con l’argomento alimentazione. Poche lo sanno, ma anche ciò che mangiamo può influire sulla tonicità del nostro seno, farlo apparire più sodo e alto, o meno. Esistono delle sostanze naturali chiamate fitoestrogeni, che sono presenti in molti vegetali e che possono stimolare in modo totalmente privo di effetti collaterali il tessuto mammario in modo che mantenga un buon deposito di liquidi. Queste sostanze sono contenute nella soja, nell’orzo, nel germe di grano, nell’uva rossa, nel luppolo (e nella birra), nell’avena, nella salvia, nel cumino. Si tratta di prodotti di uso comune che possiamo tranquillamente inserire nelle nostre ricette o assumere tramite integratori. L’importante è non esagerare, come per tutte le cose, anche le più naturali!

    Per prendervi cura del vostro seno, vi consigliamo di leggere anche:
    Tumore al seno: la metà dei casi si previene con corretto stile di vita
    Dolore al seno prima e dopo il ciclo
    Come trovare il reggiseno giusto e comodo per fare attività sportiva
    Dimagrire senza perdere seno: consigli per salvare il décolleté
    Esercizi per tonificare il seno: quelli più semplici da fare in casa

    1016

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaPelleRimedi naturaliTrattamenti estetici
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI