Se si hanno due chili da smaltire non è opportuno usare anoressizzanti

da , il

    chili di troppo no anoressizzanti

    Al rientro dalle vacanze, un italiano su tre si è trovato qualche chilo di troppo. E’ ciò che è emerso da un sondaggio online realizzato dalla Coldiretti in occasione della chiusura dell’indagine da parte dei NAS dei Carabinieri di Roma, circa la vendita online di fantomatiche pillole per dimagrire. Si tratta di sostanze anoressizzanti, dopanti, spesso vietate dalla legge, perché annoverate tra le sostanze stupefacenti o perché tolte dal commercio nel nostro Paese in quanto pericolose per la salute. Di contro c’è l’eventualità ancora più vasta che si tratti di vere e proprie truffe.

    Come? C’è il rischio che in realtà, il prodotto per dimagrire non abbia alcuna sostanza particolare, o peggio sia un mix di sostanze pericolose a prescindere. E’ l’occasione per tornare a dirvi di diffidare di tutto ciò. Cosa c’entra però la Coldiretti? Semplice, nel sondaggio è emerso anche quale è il giusto approccio: il 34% dei partecipanti, che è rimasto del giusto peso, ha continuato a mangiare sano, prediligendo frutta e verdura di stagione ed alternando attività motoria. Semplice, no? Inoltre provate a seguire i nostri consigli, magari sulla dieta a zona.