NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sclerosi multipla: sintomi, caratteristiche e terapie

Sclerosi multipla: sintomi, caratteristiche e terapie
da in Malattie, Sclerosi multipla, Sistema nervoso
Ultimo aggiornamento:

    Sclerosi multipla sintomi cure

    La sclerosi multipla, una malattia neurodegenerativa, una patologia con cui milioni di persone nel mondo, 72mila solo in Italia, sono costrette a convivere ogni giorno. Una malattia che provoca lesioni a carico del sistema nervoso, compromettendo la funzionalità di diverse aree dello stesso. Per definirne meglio i contorni, per imparare a conoscerla meglio insieme, ecco alcune caratteristiche della sclerosi multipla, i suoi sintomi principali e qualche informazione utile sulle terapie attualmente possibili.

    Colpisce circa tre milioni di persone nel mondo, la sua diagnosi arriva, con maggiore frequenza, nelle donne di età compresa tra i 20 e i 40 anni. La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, che comporta la comparsa di lesioni a carico del sistema nervoso centrale con perdita di mielina in più aree dello stesso.

    Difficile tracciarne i contorni netti, ma la sclerosi multipla potrebbe essere il risultato di una risposta alterata e anomala del sistema immunitario che aggredisce il sistema nervoso. In particolare, il bersaglio è uno dei costituenti della mielina, la proteica basica della mielina. Tra i fattori da non sottovalutare, poi, c’è anche la predisposizione genetica.

    La sintomatologia ha profili e caratteristiche variabili da persona a persona. Ogni malato presenta sintomi particolari, legati all’area del sistema nervoso colpita dalla malattia.

    Oltre la soggettività, però, i sintomi all’esordio della malattia che si presentano più spesso sono i problemi visivi, che vanno dalla visione sdoppiata al calo importante della vista, i disturbi di sensibilità, come il formicolio che colpisce gli arti, inferiori o superiori, l’intorpidimento degli arti e l’alterazione delle capacità e delle percezioni tattili, la fatica e la debolezza, persistenti e importanti.

    Attualmente non esiste una cura risolutiva, una terapia in grado di sconfiggere definitivamente la malattia. Esistono, però, alcuni trattamenti utili a migliorarne il decorso e a garantire una più elevata qualità della vita alle persone che ne soffrono. In particolare, esistono cure farmacologiche, sia per affrontare le emergenze, come gli attacchi e le ricadute della malattia, sia per il trattamento di lungo periodo, che possono essere per esempio a base di medicinali immunomodulanti. Esistono poi una serie di trattamenti fisici riabilitativi utili per non perdere o recuperare alcune funzionalità, da quelle motorie a quelle del linguaggio.

    Ti potrebbe interessare anche:
    Sclerosi multipla e sclerosi laterale amiotrofica: quali sono le differenze?

    510

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieSclerosi multiplaSistema nervoso
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI