Sanità: al via gli scioperi

da , il

    sciopero farmacia e medici

    Niente raffreddore o mal di pancia nei prossimi giorni! Gli scioperi in questo periodo sono all’ordine del giorno e non mancano care amiche di Pourfemme anche quelli strettamente legati alla sanità e dunque importanti per la nostra salute. Per domani primo Febbraio è stato annullato lo sciopero previsto dalle farmacie consociate alla Federmarma (la maggior parte). Anzi a dire la verità la serrata è stata solo “differita”. Così si legge infatti sul sito dell’associazione, al riguardo. Questo perché la stessa Federfarma è stata convocata proprio per quella data dal Ministro per la Salute Renato Balduzzi per discutere i contenuti dell’articolo 11 del decreto sulle liberalizzazioni, pubblicato in gazzetta ufficiale la scorsa settimana.

    Le cause dell’annunciato sciopero? Tra i vari commi incriminati soprattutto l’aumento notevole del numero delle farmacie che si teme “polverizzi e impoverisca la rete capillare dei presidi territoriali, indebolendola gravemente e rendendola inefficiente e non più adeguata a rispondere alle esigenze di salute dei cittadini”. Secondo Federfarma. Un dialogo costruttivo è la cosa più auspicabile, ma la serrata non è dunque scongiurata.

    E neppure quella dei medici di famiglia (FIMMG) che invece hanno indetto lo stop delle attività per il 9 ed il 10 febbraio, seguiti sabato 11 e domenica 12 dai medici di continuità assistenziale (ovvero ex guardia medica) e quelli dell’emergenza territoriale 118. Saranno garantiti solo i servizi indispensabili. In ballo per i medici di famiglia c’è una norma che riguarda le pensioni e l’autonomia dell’ente pensionistico che li rappresenta, l’Enpam. Insomma amiche, meglio stare attente a non ammalarsi nei prossimi giorni, i più freddi dell’anno e con il picco dell’influenza!

    Foto: Nihanpeker