Salvare la nostra salute e quella della terra a tavola

da , il

    Salvaguardare il nostro pianeta dovrebbe essere l’obiettivo principale di ognuno di noi, moltissime delle malattie con cui dobbiamo fare i conti derivano dai nostri comportamenti sbagliati e sconsiderati, l’inquinamento che noi stessi provochiamo ci torna indietro come un boomerang sotto forma di malattie respiratorie, tumori, infezioni e anche i banali mal di testa! Per salvaguardare la nostra salute e quella del nostro pianeta ci sono tante cose che possiamo fare, oggi vediamo una lista, stilata dalla Coldiretti, che ci spiega come ridurre le emissioni di CO2.

    Ecco 10 regole per salvaguardare il pianeta e per evitare tumori, bronchiti, insufficienze respiratorie e tutto ciò che è legato all’inquinamento ed ai prodotti che subiscono vari processi prima di arrivare nelle nostre tavole!

    • 1) Scegliete i prodotti locali, in modo che debbano fare poca strada per arrivare sulle nostre tavole, siete autostrade piene di smog!
    • 2) Scegliete frutta e verdura di stagione che non consumano energia nei lunghi mesi in cui vengono tenute nelle celle frigorifero, e poi sono più buone e saporite!
    • 3) Se possibile andate direttamente alla fonte, ad esempio le uova acquistatele in fattoria o dal fruttivendolo e non al supermercato, evitando gli intermediari pagherete meno e avrete molte più garanzie.
    • 4) Meglio i prodotti sfusi e senza imballaggi così non avete nessuno scarto da gestire, anche se riciclate è comunque consumo inutile.
    • 5) Scegliete i prodotti formato famiglia così eviterete imballaggi inutile, ovviamente se poi non li consumate e dovete buttarli, meglio prendere una confezione media.
    • 6) Fare gli acquisti di gruppo è certamente una soluzione perfetta, ma difficile da realizzare, magari si può fare tra parenti per i prodotti che non deperiscono.
    • 7) Portate i vostri sacchetti al supermercato e poi utilizzateli tante volte, magari comprate quelle di stoffa, vi dureranno per anni e non consumerete plastica inutilmente (la plastica non è biodegradabile!)
    • 8 Usate pentole in cui la cottura avviene anche a fuoco spento come quelle Imco, accendete il forno solo se avete tante da cose da cuocervi, niente sprechi inutili anche ai fornelli insomma!
    • 9) Usate piatti e bicchieri di vetro o ceramica così li dovete solo lavare e non buttarli ogni volta.
    • 10) Fare la raccolta differenziata è un dovere di tutti i cittadini, dobbiamo lasciare il mondo almeno in condizioni uguali a come l’abbiamo trovato e se continuiamo così siamo ben lontani dal farlo!

    Ecco il commento che arriva dalla Coldiretti: “Questi accorgimenti ci consentono di ridurre la dipendenza dal petrolio e di tagliare le emissioni di gas ad effetto serra che sono responsabili del surriscaldamento del pianeta, come dimostra il fatto che il decennio appena trascorso è stato il più caldo della storia, con la temperatura media globale sulla terra e sugli oceani dei primi dieci anni del terzo millennio (2000-2009) di 57,9 gradi fahrenheit (14,39 gradi celsius), superiore dello 0,3% a quella della decade precedente, sulla base dei dati preliminari raccolti dal National Oceanic and Atmosheric Administration. Ogni pasto percorre mediamente quasi duemila chilometri prima di giungere sulle tavole a causa della distribuzione commerciale dei prodotti alimentari, con i lunghi trasporti e le inefficienze di natura logistica, che sono tra le principali responsabili su scala globale dell’emissione di gas a effetto serra“.

    Foto da:

    www.ecologica-mente.eu www.oman-pp.com rlv.zcache.com cdn.sheknows.com images.marthastewart.com www.thedailygreen.com planningwithkids.com www.tucsoncitizen.com