Salute mentale: le relazioni lunghe la favoriscono

da , il

    relazioni d'amore lunghe

    Le relazioni lunghe favoriscono la salute mentale. A sostenerlo è una ricerca condotta recentemente dall’Università di Otago in Nuova Zelanda, diretta dal dottor Sheree J. Gibb e pubblicata su “British Journal of Psychiatry”. Sembra, infatti, che i legami sentimentali di lunga data, stimolando la stabilità emozionale e quella finanziaria, agiscano da scudo contro le malattie mentali, ma anche contro la dipendenza da droghe e alcool, un mix deleterio, diffuso soprattutto tra i più giovani.

    Il team dei ricercatori ha preso in esame 1000 volontari, tutti intorno ai 30 anni d’età, con lo scopo di individuare un ipotetico legame tra le relazioni affettive e lo stato di salute mentale. In questo modo, così, è emerso come i rapporti d’amore solidi riducessero la frequenza dei problemi mentali.

    Nei single, infatti, la percentuale era del 16%, mentre se la relazione era di breve durata (inferiore ad un anno) si arrivava sino al 23%. Invece, la percentuale cala al 10% se la coppia ha una relazione dai 2  ai 4 anni, e si stabilizza al 9% se si sta insieme per più di 5 anni.

    Inoltre, è emerso come la presenza del partner riducesse anche il rischio di abuso di alcool, problema che toccava il 12% dei single contro il 3% dei soggetti con relazioni di lunga data alle spalle.

    I ricercatori hanno spiegato che:

    il motivo per questo effetto va ricercato nella stabilità finanziaria e nel supporto emozionale che si ottiene con una relazione lunga, che non e’ però legato allo status della coppia, visto che si riscontra sia nelle persone sposate che in quelle che non lo sono.

    Dunque, care, amiche, visto che siamo in aria di San Valentino, e persino gli studiosi si sono scomodati per scoprire le implicazioni scientifiche del primo bacio, tenetevi strette il vostro partner, non troppo però, mi raccomando…