Salute del cuore: attenzione alla carne rossa

da , il

    Carne rossa

    Una dieta ricca di proteine permette di dimagrire rapidamente e mantenersi in forma, ma la salute può risentirne! Se poi facciamo della carne rossa la nostra principale fonte proteica, le ripercussioni per il cuore possono essere gravi. I ricercatori della Harvard School of Public Health di Boston hanno tenuto sotto osservazione più di 84mila infermiere per 26 anni, raccogliendo dati circa il loro stato di salute in relazione alle abitudini alimentari. Ebbene, dall’analisi dei dati risulta evidente che un consumo abituale di carne rossa, che sia fresca o lavorata, aumenta sensibilmente il rischio di patologie coronariche.

    Una soluzione c’è e consiste nel preferire altre fonti proteiche alla carne rossa. I ricercatori statunitensi hanno infatti constatato che sostituendo una porzione di hamburger con una di noci o altra frutta secca, il rischio di patologie coronariche risultava ridotto del 30%. Benefici simili si possono ottenere rimpiazzando la carne con il pesce (meno 24% di rischio), con il pollame (meno 19%) e con formaggi magri non stagionati o altri prodotti lattiero caseari a basso contenuto di grassi (meno 13%).

    I risultati della ricerca americana non lasciano spazio ai dubbi: l’abuso di carne rossa fa male al cuore, ma non è ancora chiaro cosa si nasconda dietro a questa evidenza. Secondo Domenico Sommariva, vicepresidente della Sezione lombarda della Società Italiana per lo Studio dell’Arteriosclerosi: “il tipo di proteine potrebbe avere un ruolo. Si sa, per esempio, che quelle di origine animale tendono ad innalzare il colesterolo nel sangue, mentre quelle vegetali lo abbassano e si sa anche che un’alimentazione vegetariana è associata ad un rischio più basso di malattie di cuore. Tuttavia, questo spiegherebbe la differenza di rischio tra carne rossa e alimenti vegetali, ma non quella tra le carni rosse e bianche o tra carni rosse e pesce”.

    Mentre aspettiamo che gli studiosi facciano luce sulla questione, non trascuriamo i risultati raggiunti finora dalla ricerca. Per mantenere il cuore in salute basta seguire i principi della dieta mediterranea: “poca carne e più pesce, con maggiore enfasi alle fonti proteiche vegetali, come i cereali, i legumi e la frutta secca a guscio” parola del dott. Sommariva.