Saltare la corda fa dimagrire? I trucchi per pancia e cosce toniche

Il salto della corda fa bruciare calorie, ma fa anche lavorare tutti i muscoli delle gambe, rassoda i glutei, allena il cuore e i polmoni, e vi farà diventare più agili

da , il

    Saltare la corda fa dimagrire? I trucchi per pancia e cosce toniche

    Lo sapevate che saltare la corda fa dimagrire? Esistono infatti dei trucchi per pancia e cosce toniche che si ottengono con il salto della corda. Il consumo calorico di questo esercizio è infatti elevato, e oltre a perdere peso si ottengono ottimi risultati anche a livello della tonificazione muscolare.

    Vuoi perdere peso in breve tempo divertendoti? Bene, allora ti farà piacere sapere che 15 minuti di salto della corda fanno consumare fino a 200 calorie. Per dimagrire più velocemente puoi quindi abbinare questo sport ad una giusta alimentazione. Facendo un calcolo, per capire quanto sono in termini di chili, saltando la corda mezz’ora al giorno si può perdere 1 kg in due settimane.

    Ma saltare la corda non è solo l’esercizio perfetto per dimagrire, ma anche per migliorare il tuo benessere e il tuo fisico a 360 gradi. Se praticato con regolarità, il salto con la corda permette infatti di migliorare la coordinazione, la reattività, la tonicità e la resistenza muscolare, e la capacità cardiorespiratoria.

    Scegliere la corda da salto giusta

    Le corde per saltare sono di diverso tipo, e vanno scelte in base alla tua abilità. Quelle in cotone sono lente e leggere, e sono le più utilizzate per questa attività. Quelle in pelle sono pesanti e indicate per il potenziamento e per allenare anche la parte superiore del corpo. Quelle veloci e leggere in PVC sono le più indicate per i principianti.

    Tempi e modalità per l’allenamento

    Una volta regolata la corda in base alla tua corporatura in modo che arrivi al petto ben distesa e senza nodi quando passa sotto ai piedi, va fatta ruotare è quando è il momento dovete compiere un salto basso e rilassato. Se sei una principiante ti consigliamo di utilizzare la corda un po’ più lunga, e di accorciarla quando avrai preso più confidenza. I primi salti saranno i più complicati perchè dovrete esercitarvi a capire la giusta tempistica in modo da saltare al momento giusto per fare in modo che la corda non si fermi sui piedi. A seconda della vostra bravura potete provare ad eseguire salti con due piedi, su un piede, a piedi alternati, sul posto o in movimento, ma anche divertirvi a provare a fare un giro e un salto, un giro e due salti, e così via.

    Il tempo minimo per iniziare sono 15 minuti, ma dopo 7 giorni dovete arrivare a 30 minuti, e dopo 15 giorni anche a 45 minuti. Cominciate a saltare per 30 secondi facendo una pausa di qualche secondo, e aumentate la durata dei salti giorno dopo giorno fino ad arrivare a non fermarvi del tutto. Iniziate saltando la corda un paio di giorni alla settimana, per arrivare a saltarla tutti i giorni.

    Gli esercizi mirati

    Saltare la corda fa lavorare diversi muscoli, e quelli che ottengono maggior sollecitazione sono quelli delle gambe e dei glutei. Per aumentare il lavoro anche di braccia e addominali sono utili alcuni esercizi.

    Per far lavorare i tricipiti si può saltare la corda allungando le braccia verso l’esterno distanziando i gomiti dal busto, alternando questa posizione a quella normale per ogni 30 secondi.

    Gli addominali vengono invece sollecitati con gli skip, ossia saltando portando una gamba verso l’alto in modo alternato, oppure portandole in alto entrambe contemporaneamente. Per ottenere risultati migliori perchè non provare ad integrare l’allenamento del salto della corda con gli esercizi di Pilates da fare in casa?

    Il consiglio in più: è fondamentale utilizzare delle scarpe sportive di buona qualità che riescano ad ammortizzare l’impatto al suolo dei piedi, ed è per questo che vi consigliamo di evitare di eseguire gli allenamenti saltando a piedi nudi.