Salmonella negli hamburger di tacchino, denunciata la ditta produttrice

da , il

    Salmonella hamburger tacchino

    Hamburger di tacchino positivi alla salmonella, come rilevato dagli analisti dell’Istituto zooprofilattico di Torino, erano venduti in un ipermercato di Caselle Torinese, ma le confezioni di carne provenivano da una ditta produttrice di Cesena. Naturalmente gli hamburger alla salmonella sono stati immediatamente sequestrati, così come il Presidente del consiglio di amministrazione dell’azienda che produce la carne di tacchino per conto di un noto marchio, e il responsabile dell’igiene del supermercato di Caselle sono stati giustamente iscritti nel registro degli indagati dal sostituto Procuratore Raffaele Guariniello.

    Infatti l’inquietante scoperta della carne “colonizzata” dal germe infettivo della Salmonella (un batterio intestinale simile all’Escherichia Coli), è stata possibile grazie ai controlli predisposti dalla Procura di Torino. E per fortuna che la vigilanza e il sequestro immediato della carne (che comunque va consumata previa cottura, in genere sufficiente a distruggere questi microrganismi) hanno evitato che si verificassero possibili infezioni alimentari.

    A proposito di questa notizia, pensavo che effettivamente se c’è un settore che funziona, in Italia (meglio degli altri Paesi della zona UE, mi sembra) è quello dell’alimentare, sia per quanto riguarda la qualità a monte dei cibi (a livello di produzione), che su quello della distribuzione e della conservazione. E’ molto difficile che nel nostro Paese alimenti contaminati, avariati, o contraffatti giungano veramente sulle tavole dei consumatori, in genere, grazie ai solerti controlli, vengono intercettati prima.

    Il che è un gran sollievo, diciamocela tutta. Di recente, infetti, Coldiretti aveva informato che secondo un loro sondaggio sono proprio le frodi alimentari le più temute dai nostri connazionali, naturalmente per via dei potenziali rischi per la salute. Che dire, continuiamo così, che almeno in questo siamo davvero bravi!

    Dolcetto o scherzetto?