NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Rinite allergica: sintomi, cause, cura e rimedi

Rinite allergica: sintomi, cause, cura e rimedi
da in Allergie, Malattie, Prevenzione
Ultimo aggiornamento:

    La rinite allergica, conosciuta anche come febbre o raffreddore da fieno, è un’infiammazione della mucosa nasale provocata da una reazione allergica. Gli allergeni che più frequentemente scatenano l’allergia alla base della rinite sono i pollini, le muffe, la forfora, i peli e le piume degli animali, la polvere e gli acari. Nel soggetto che sviluppa la patologia, l’inalazione di queste o altre sostanze innocue provoca una risposta esagerata del sistema immunitario, che produce anticorpi generando i sintomi tipici dell’allergia.

    La rinite allergica da pollini ha un andamento stagionale. Gli individui allergici, in questo caso, sviluppano sintomi particolarmente violenti in primavera o in estate, nei giorni in cui la concentrazione dei pollini è particolarmente elevata. I soggetti affetti da rinite seconda ad allergeni domestici (polvere, acari etc.), invece, tendono a sviluppare sintomi meno invadenti, che però si possono manifestare in qualsiasi periodo dell’anno.

    Ma quali sono i sintomi? L’esposizione a un allergene provoca una sensazione di prurito al naso, al palato, alla gola e agli occhi, seguita da starnuti, lacrimazione, congestione e gocciolio nasale. Spesso gli occhi ne risentono e non è raro che il soggetto affetto da rinite sviluppi anche una congiuntivite.

    Cosa fare per prevenire e curare la rinite allergica? I test cutanei rappresentano un mezzo diagnostico di prima scelta, perché permetto di identificare la sostanza responsabile della reazione allergica.

    Quando l’allergene è stato individuato, il paziente dovrebbe cercare, per quanto possibile, di stargli alla larga. Una mossa efficace, che però in alcuni casi può risultare difficile da mettere in pratica, soprattutto quando la sostanza incriminata è sempre in agguato (è il caso dei pollini).

    L’uso occasionale di spray o gocce decongestionanti può eliminare i sintomi più lievi della rinite allergia. Va tuttavia ricordato che un abuso di questi farmaci può addirittura ostacolare il processo di guarigione. La terapia può inoltre prevedere la somministrazione di antistaminici che riducono prurito e congestione, ma possono provocare sonnolenza. Per quanto riguarda l’allergia ai pollini (la più aggressiva e difficile da prevenire), la somministrazione regolare di sodio cromoglicato durante le stagioni a rischio può contribuire a prevenire gli attacchi di rinite, bloccando la reazione allergica.

    419

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieMalattiePrevenzione
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI