Rimedi naturali per depurare l’organismo

da , il

    finocchio tisana depurativa

    Rimedi naturali per depurare l’organismo, perché, soprattutto in vista delle prossime stagioni quando la silhouette sarà sempre più in vista, meglio giocare un po’ di anticipo. Per garantire una tregua all’organismo da bagordi e pessime abitudini, si possono sfruttare le proprietà disintossicanti e depurative di alcuni alleati naturali offerti dalla fitoterapia. Ecco alcuni rimedi naturali perfetti allo scopo.

    Prima di chiedere aiuto alla natura, meglio farsi un esame di coscienza, ma soprattutto esaminare il proprio stile di vita e le proprie abitudini, eliminando quelle deleterie per l’organismo, responsabili di affaticamento del fegato, gonfiori e senso di pesantezza. Via libera a una dieta ricca di verdura e cereali integrali, ma via libera anche a un po’ di sano movimento, con sessioni di esercizi aerobici, nuoto e camminate.

    Nella lista dei rimedi naturali perfetti per depurare l’organismo, regalando un nuovo senso di benessere e leggerezza ci sono: la betulla, il finocchio, il cardo mariano, e la gramigna.

    La betulla assicura un’efficace azione diuretica, antinfiammatoria e depurativa. Il consiglio è di bere, ogni sera dopo il pasto e prima di andare a dormire, un infuso a base di betulla, preparato lasciando macerare per qualche minuto 20 grammi di estratto secco della pianta in 200 ml di acqua bollente.

    Il finocchio è un vero toccasana, dalle spiccate proprietà digestive, antinfiammatorie e diuretiche. Ideale se consumato fresco, come insalata o pinzimonio, cotto al vapore o in forno, ma ancora più prezioso se assunto sotto forma di estratto secco come protagonista di una tisana da sorseggiare due volte al giorno, dopo pranzo e dopo cena.

    Quando ad avere più bisogno di una decisa azione detox è soprattutto il fegato, meglio affidarsi all’azione depurativa del cardo mariano. Una pianta che contiene un ingrediente speciale, la silimarina, ottima per favorire la funzionalità epatica. Il consiglio è di assumere il cardo mariano sotto forma di concentrato fluido, due volte al giorno almeno per due settimane.

    Una pianta poco nota, ma dalle proprietà diuretiche e decongestionanti formidabili, soprattutto per alleggerire il fegato, la gramigna dovrebbe essere la protagonista di un decotto disintossicante da sorseggiare, caldo o freddo, in sostituzione on in abbinamento all’acqua, durante tutta la giornata, dalla mattina alla sera. Per prepararlo basta lasciar macerare circa 40 grammi di radici secche di gramigna in un litro di acqua bollente.