Ridurre il rischio di cancro praticando sport

da , il

    cancro sport

    Il Macmillian Cancer Support del Regno Unito sottolinea in un prezioso rapporto, l’importanza dello sport non solo nella prevenzione dei tumori primari, ma anche delle recidive. Nel documento si citano alcune ricerche scientifiche che nel corso degli anni hanno evidenziato un abbattimento della mortalità notevole tra i pazienti oncologici che hanno praticato sport anche durante e dopo i trattamenti per combattere il tumore.

    Esempi? Con un’attività fisica moderata di almeno 6 ore a settimana si può ridurre il rischio di essere sconfitti da un tumore all’intestino e con il minimo consigliato (150 minuti a settimana) si ridurrebbe del 40% il rischio di recidiva per il tumore al seno. Anche l’Oms consiglia l’attività motoria moderata e costante per combattere e prevenire il cancro ed altre patologie pericolose.

    Rientra in uno stile di vita sano, ma soprattutto, come spiegano gli studiosi, lo sport aiuta ad affrontare meglio gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia, oltre che della chirurgia e pare che favoriscano anche una migliore azione di queste cure.