Reni: la prevenzione passa dalla dieta equilibrata, anche nello sport

da , il

    reni dieta sport

    Quando pensiamo ad una dieta equilibrata, il nostro pensiero difficilmente va alla salute dei nostri reni. In primis ci preoccupiamo della linea, poi del colesterolo, dell’ipertensione, della prevenzione delle malattie cardiovascolari, delle gastriti ed anche del tumore, ma difficilmente ci concentriamo su un altro nostro prezioso organo, il rene, necessario per depurare l’organismo dalle scorie. E per questo che riportiamo alcuni suggerimenti importanti che la nefrologa Annamaria Bernardi ha proposto all’agenzia Asca.

    In questo periodo in cui in molti si iscrivono in palestra ed iniziano a preparare il fisico per la prova costume, ma anche semplicemente per gli abiti più freschi e scollati della primavera, la Dottoressa Bernardi avvisa: è importante non eccedere nell’uso di integratori proteici, altrimenti i nostri reni si appesantiscono. L’equilibrio, è fondamentale nell’alimentazione, specie per chi fa sport che deve comunque nutrire il proprio organismo adeguatamente, muscoli compresi. Sì dunque alle proteine che integrano o alle carni rosse, ma sempre nella giusta quantità da stabilire in base all’attività sportiva che si svolge. Bere, inoltre è importante, ma solo quando si ha sete e se si suda, per reintegrare i liquidi persi. Certo, anche in questo caso esiste una quantità media: (un litro e mezzo, massimo due al giorno n.d.r.): di più non depura i reni, li affatica solo.

    Lo stesso discorso vale per il sale, controllarne l’uso per i reni è fondamentale, ma non va eliminato dalla dieta. La cosa migliore? Come sempre la frutta e la verdura da prediligere e aggiunge la specialista, anche una pizza margherita ogni tanto, non fa certo male. Allora, tutti in palestra ma in salute!

    Dolcetto o scherzetto?