Raffreddore: rimedi naturali e veloci da adottare

Il raffreddore è un disturbo, per lo più benigno e con sintomi lievi, che nella maggior parte dei casi non ha bisogno di medicine, ma può bastare il ricorso a rimedi naturali e veloci in grado di curare il problema in poco tempo. Vediamo quali sono quelli più utilizzati.

da , il

    Quali sono i rimedi naturali e veloci da adottare per curare il raffreddore? Il raffreddore è un’affezione infettiva delle prime vie respiratorie molto frequente in adulti e bambini, che può manifestarsi anche più volte l’anno. Per questo motivo, e per il suo abituale decorso benigno, è possibile trattare il problema senza ricorrere ai rimedi farmacologici, ma utilizzando rimedi alternativi, naturali e altrettanto efficaci. Tali provvedimenti, se messi in pratica nella maniera giusta, non hanno effetti collaterali e possono donare sollievo con la stessa rapidità dei farmaci. Le vostre nonne vi avranno già dato qualche dritta a riguardo, ma se ancora non avete trovato un’alternativa naturale davvero efficace, ecco una selezione dei rimedi più veloci.

    Propoli

    Naturale al 100%, la propoli è un rimedio efficace per contrastare i sintomi del raffreddore, grazie alla sua azione antinfiammatoria, che permette di curare efficacemente i disturbi respiratori più comuni. Per far passare il raffreddore, è bene non esagerare però con le dosi, infatti basteranno 1-2 grammi di propoli al giorno.

    Dopo tre o quattro giorni si consiglia, inoltre, di interrompere il trattamento per una settimana, in modo che l’organismo non si abitui all’azione del prodotto, rendendolo del tutto inefficace.

    Rosa canina

    La rosa canina è un arbusto spinoso che si trova prevalentemente in montagna. I suoi frutti carnosi e di colore rosso scarlatto (cinorroidi) contengono una quantità di vitamina C superiore a quella contenuta in qualsiasi altro frutto.

    Per questo motivo, la rosa canina può rivelarsi estremamente utile per la cura del raffreddore e delle infezioni a carico delle vie aeree, che causano tosse e mal di gola. Le erboristerie mettono a disposizione le bacche di rosa canina per la preparazione di tisane da bere tre-quattro volte al giorno. Gli effetti benefici sono evidenti e immediati.

    Vin brulè

    Per chi non lo conoscesse, il Vin Brulè è una bevanda calda a base di vino, spezie e zucchero. Nella ricetta originale si aggiungono radice di zenzero, semi di cardamonio spezzettati, noce moscata, cannella e chiodi di garofano.

    Grazie all’effetto antinfiammatorio delle spezie, l’alcol e al calore, il Vin brulè si presenta come un ottimo rimedio contro il raffreddore, perché è in grado di liberare rapidamente le vie nasali, donando un sollievo immediato.

    Estratto di echinacea

    L’echinacea è una pianta originaria del Nord America, apprezzata già al tempo degli Indiani d’America che la utilizzavano proprio per curare tutte le malattie da raffreddamento, ma anche in caso di ferite e ustioni. Le due specie più immunostimolanti sono la purpurea e la angustifolia, che più delle altre, sono in grado di attivare il sistema immunitario contro le infezioni in corso.

    Dalla radice dell’echinacea si può ricavare un estratto utile per la cura di raffreddore e influenza. Per chi lo usa, questo rimedio rappresenta un vero e proprio “antibiotico naturale”, che non ha effetti collaterali, ma aiuta a guarire dalle patologie di raffreddamento con la stessa rapidità dei farmaci.

    Tisana allo zenzero e limone

    L’azione combinata di zenzero e limone è un vero e proprio toccasana in caso di raffreddore e mal di gola e per la cattiva digestione, perchè mette insieme le proprietà antibatteriche e anti infiammatorie dello zenzero, con il carico di vitamina C del limone. Come è noto, questa è la vitamina migliore contro i malanni di stagione, da usare anche a scopo preventivo e non soltanto curativo.

    La tisana allo zenzero e limone si può preparare con una bustina di tisana allo zenzero per ogni tazza, aggiungendo qualche goccia di limone o lasciando in infusione anche una fetta intera. Il consiglio è di bere 1 o 2 tazze di tisana allo zenzero al giorno.

    Curcuma e miele

    Grazie alle proprietà del miele e della curcuma, è possibile preparare in casa un antibiotico naturale efficace contro il raffreddore. Infatti, sia la radice di curcuma, che il miele, possiedono proprietà antibiotiche, antivirali e rafforzanti del sistema immunitario.

    Nello specifico, la curcuma contiene la curcumina, un principio attivo che attenua l’infiammazione nel corpo e distrugge le molecole nocive. Il miele, invece, contiene antiossidanti e agenti anti-infiammatori che tengono a bada le infezioni virali come il raffreddore, oltre a combattere i radicali liberi.

    Per preparare il “miele d’oro” occorrono 100 g di miele, meglio se biologico, e 10 g di curcuma in polvere da miscelare in un barattolo di vetro e lasciare riposare una notte intera. In caso di sintomi di raffreddore, è consigliato assumere un cucchiaino di questo rimedio ogni ora per il primo giorno, ogni due ore il secondo giorno e per tre volte al giorno il terzo giorno. Tuttavia, non è indicato per i diabetici e per chi segue una dieta povera di zuccheri.

    Aglio

    Per prevenire e guarire le irritazioni alla gola e la tosse dovute al raffreddore è possibile consumare dell’aglio crudo, che grazie alle sue proprietà antisettiche è in grado di contrastare e combattere efficacemente sia le infezioni batteriche che quelle virali. Inoltre, l’aglio potenzia il sistema immunitario aumentando la sua risposta contro gli agenti responsabili.

    Il problema però è come assumerlo! Chi riesce, può tenere un pezzetto d’aglio in bocca e succhiarlo per un po’ di tempo, oppure, mangiarne direttamente uno spicchio. Il principio attivo dell’allicina, contenuto al suo interno, è un rimedio davvero veloce per il mal di gola. In alternativa, può essere utile la tisana all’aglio, oppure acquistare degli integratori in erboristeria, o aggiungere dell’aglio crudo tritato in una zuppa calda.

    Brodo di pollo caldo

    Un antico rimedio della nonna è il brodo caldo, specie di pollo, contro il raffreddore e l’influenza, che aiuta il sistema immunitario a rinforzarsi e a guarire dalle infezioni. Secondo alcuni esperti, facendo bollire un pollo si sciolgono nell’acqua alcune proteine utile contro i malanni di stagione, grazie alla loro azione antinfiammatoria.

    Inoltre, un buon brodo caldo reintegra i liquidi persi, ha un basso contenuto di grassi e nutre senza appesantire, quindi aiuta nei momenti in cui si è vittime di inappetenza proprio come accade durante il raffreddore.

    Suffumigi

    I suffumigi, o fumenti, sono tra i rimedi naturali più indicati per combattere raffreddore, sinusite e tosse, perchè aiutano a liberare le vie respiratorie e quindi il naso chiuso. Per farli, è necessario una pentola piuttosto ampia con dell’acqua bollente, alla quale aggiungere qualche ingrediente ad hoc, tra cui bicarbonato o oli essenziali, come eucalipto, cajeput, mirto e pino . Coperti da una panno sulla testa sarà semplice a questo punto inalarne i vapori.

    In questo modo, l’azione del vapore acqueo, unita a quella di ingredienti specifici e oli essenziali, permette di intervenire in modo mirato e naturale, senza alcun tipo di controindicazione. L’azione può essere ripetuta più volte al giorno per una decina di minuti, fin quando l’acqua non mana più vapore.

    Omeopatia

    Anche l’omeopatia può essere di efficace aiuto per guarire da un banalissimo raffreddore di stagione. Sono infatti numerosi i rimedi omeopatici contro il raffreddore. Il loro approccia consiste nel provocare un effetto molto simile a quello della malattia da curare.

    In genere, quelli maggiormente prescritti dagli omeopatici sono:

    • Aconitum napellus
    • Allium cepa
    • Kali iodatum
    • Mercurius solubilis
    • Nux vomica

    Dolcetto o scherzetto?