Raffreddore in estate: cause e rimedi per curarlo

da , il

    Raffreddore in estate

    Raffreddore anche in estate? Più che una rarità, complici gli sbalzi di temperatura, i colpi d’aria e altre cause, un’eventualità tanto fastidiosa quanto frequente. Per contrastare starnuti frequenti, nasi gocciolanti e malessere, meglio correre ai ripari, affidandosi ai rimedi più efficaci per curarlo. Dagli alleati naturali a quelli farmacologici, ecco i toccasana più utili in caso di raffreddore.

    Il raffreddore, cause e sintomi

    Si tratta di un’infiammazione della mucosa nasale, cioè il tessuto di rivestimento interno delle narici. Il raffreddore è, quasi sempre, la conseguenza più fastidiosa dell’azione di un virus. In particolare, tra le cause virali più frequenti c’è il Rhinovirus. Dito puntato, quando il raffreddore compare nel periodo estivo, sulle pessime abitudini o sul meteo: colpi d’aria e sbalzi di temperatura possono essere considerati fattori scatenanti.

    Oltre agli starnuti frequenti, il sintomo più caratteristico del raffreddore, compaiono naso chiuso, accompagnato da secrezione abbondante di muco, dalla consistenza liquida e trasparente, il naso che cola e la lacrimazione abbondante. Inoltre, in alcuni casi, si possono aggiungere altri piccoli fastidi, come la febbre, il mal di testa e la tosse secca.

    I rimedi per curarlo

    Innanzitutto, come per la maggior parte dei malanni, anche quando si tratta di raffreddore d’estate, meglio puntare tutto sulla prevenzione. Allo scopo, per contrastare gli effetti collaterali di sbalzi di temperatura e colpi d’aria, meglio vestirsi a strati, per essere in grado di affrontare al meglio sia il freddo sia il caldo, e tenere sempre a portata di mano un foulard o una sciarpa leggera per proteggere le prime vie aeree.

    Se la prevenzione non è bastata, alcuni farmaci possono essere utili, soprattutto per alleviare i sintomi più fastidiosi. Allo scopo, solitamente si consiglia l’utilizzo di decongestionanti nasali e di soluzioni per il lavaggio nasale, così come di farmaci antinfiammatori, come il paracetamolo, per contenere il malessere e i fastidi generalizzati.

    Utilissimi anche i rimedi naturali, da utilizzare sotto forma di unguenti balsamici o come protagonisti di suffumigi, per esempio. Ottimo contro naso chiuso e gocciolante, così come per affrontare i continui starnuti, l’echinacea, dalle proprietà immunostimolanti, antinfiammatorie e decongestionanti. Anche la propoli, dall’azione antinfiammatoria, e antivirale, è molto utile, così come l’eucalipto, che ha un’efficace azione disinfettante, espettorante e fluidificante.