Psicologia: l’ansia dipende dall’amigdala

da , il

    ansia e amigdala

    Soffrite d’ansia? La colpa potrebbe essere dell’amigdala, una regione del cervello che controlla le emozioni ed in particolar modo la paura. A rivelarlo, è stato uno studio di un team di ricercatori guidato da Karl Deisseroth, e pubblicato su “Nature Methods”. Gli esperti, infatti, facendo degli esperimenti su topi, hanno scoperto che la paura si può “accendere” o “spegnere”, proprio come un sorta di interruttore, semplicemente stimolando l’attività dell’amigdala.

    Fino ad oggi, le conoscenze riguardo al meccanismo cerebrale che attiva la paura, avevano portato gli studiosi ad ipotizzare come la stimolazione dei centri nervosi, portasse inevitabilmente all’aumento dell’angoscia. Ma non è sempre detto, perché la scoperta di un nuovo circuito, la cui azione è diretta a ridurre lo stato ansioso, piuttosto che aumentarlo, potrebbe migliorare le terapie anti-ansia.

    Il sistema tecnologico messo a punto dai ricercatori, attualmente è ancora in una fase di sperimentazione, ma lascia ben sperare. Si tratta di un sistema di onde di luce pulsata, che mirano solo ad un gruppo di neuroni selezionato fotosensibilizzando un insieme di fibre sporgenti dai neuroni all’interno dell’amigdala.

    Come spiega il Karl Deisseroth, che ha guidato la ricerca:

    I topi sono diventati improvvisamente più a loro agio in situazioni che avrebbero dovuto percepire come pericolose e quindi in grado di generare ansia.

    I topi, infatti, hanno l’abitudine di evitare gli spazi aperti, che li espongono maggiormente agli attacchi dei predatori, ma quando ricevevano le pulsazioni mirate, hanno dimostrato di avere un comportamento più rilassato, accettando anche più rischi. Indirizzando, invece, la stimolazione verso l’altro circuito, hanno ottenuto l’effetto contrario, i topi, infatti, si sono dimostrati più ansiosi.

    La tecnica, chiaramente, apre la via ad una sperimentazione anche sugli esseri umani, ma essendo l’amigdala dei roditori molto simile a quella degli uomini, ha buone probabilità di successo.

    Dolcetto o scherzetto?