Prevenire le punture d’insetto si può

da , il

    punture insetto prevenzione

    In estate, il desiderio di passeggiate all’aria aperta ci mette a rischio di punture d’insetto. Il pericolo non è solo quello dell’eruzione cutanea o del prurito, ma anche e soprattutto di uno shock anafilattico, che potrebbe mettere a repentaglio la vita. Alcune regole quotidiane possono aiutare a prevenire guai di questo tipo: da seguire, perché gli insetti vivono anche in città! Cosa fare allora?

    E’ sempre bene usare repellenti cutanei, in stick, gocce e di recente anche mollette e braccialini. Anche se api e vespe non sembrano esserne infastidite, di sicuro terranno lontano zanzare, zecche e tafani! Evitare di profumarsi eccessivamente è una buona norma per tenere lontano gli insetti (specie se la fragranza scelta è dolce), ma anche la lacca per capelli attira i piccoli nemici! Se l’insetto ci si avvicina, è importante cercare di mantenere la calma: un gesto brusco (urla e fuga repentina) possono spaventarlo ed indurlo ad aggredire per difendersi.

    Mangiare all’aperto è rischioso: evitate i romantici pic nic, l’odore del cibo attira gli insetti. Se fate una passeggiata in campagna invece cercate di indossare indumenti che coprano braccia e gambe in modo adeguato. E se alla fine si viene punti? Una pomata a base di antistaminico basterà di sicuro.