Pressione alta: prevenire con rimedi naturali [VIDEO]

da , il

    La top ten dei cibi contro la pressione alta

    La pressione alta è una patologia tanto pericolosa quanto silente. Si stima che il 50% di chi ne soffre non ne è neppure consapevole. Come comportarsi allora? Se si hanno parenti ipertesi, occorre misurare la pressione con una certa attenzione, perché la familiarità è un fattore di rischio. Ma non è il solo: disturbi del metabolismo, sovrappeso, obesità, ipercolesterolemia, ansia, sono alcuni dei problemi che possono far alzare la pressione. E ci teniamo, care amiche, a sottolineare che si tratta di disturbi molto frequenti nella menopausa.

    Per stare tranquille basta misurare la pressione di tanto in tanto. Se le rilevazioni si assesteranno tra gli 80 ed i 120, non ci sono problemi. Se si va dai 120 ai 140, sta suonando già un campanello d’allarme importante. Oltre, l’uso di farmaci per combattere l’ipertensione ed i fattori scatenanti sarà obbligatorio.

    Ecco come evitare di arrivare a questi estremi, ovvero quali sono le armi della prevenzione: la ricerca scientifica ha da tempo promosso sul campo l’attività fisica. Ma quale? E’ preferibile quella aerobica (corsa, bici, nuoto, anche una semplice passeggiata veloce), perché lo sforzo improvviso, come ad esempio nel body building, può dare una spinta eccessiva alla pressione sanguigna. Questa estate in particolare potrete appassionarvi al ciclismo, con una nuova iniziativa di beneficenza!

    Un altro capitolo viene dai prodotti della natura: aglio e biancospino sono da tempo considerati preziosi alleati contro la pressione alta, ma di recente è stata riconosciuta un’equivalente capacità anche alle barbabietole e al succo di papaya.

    Gli specialisti, anche naturopati, però avvertono: l’ipertensione è una malattia seria, che può provocare infarto o ictus, quindi non va sottovalutata. L’uso di prodotti naturali e fitoterapici, non deve indurre ad abbassare il livello di attenzione nei confronti del problema.

    Ma soprattutto, il fai da te è sconsigliabile: mangiare aglio in quantità considerevole, oltre a creare problemi di socializzazione, non basta. Per ottenere un effetto importante servono dei farmaci, che possono essere fitoterapici (a base di aglio) oppure no!

    Anche con i rimedi naturali l’abuso o l’uso scorretto possono essere pericolosi. Infine, per prevenire la pressione alta, i soliti consigli: meno sale ed alimentazione equilibrata e niente vizi come alcol e fumo. Facile no?

    Foto da:

    http://www.swissheart.ch http://www.bimbumbuy.it http://www.crisandona.it http://img231.imageshack.us http://www.cuorevivo.it http://www.claudiacastaldi.com http://thumbs.dreamstime.com http://alessandromagno.mondodigitale.org

    Dolcetto o scherzetto?