Pillola anticoncezionale, come sceglierla

da , il

    Pillola anticoncezionale

    La pillola anticoncezionale è un prezioso strumento di prevenzione e salute per la donna. Serve per evitare gravidanze indesiderate, ma anche per regolarizzare scompensi ormonali fastidiosi. Non è diffusa adeguatamente ricordano spesso dalla Sigo (Società Italiana di Ginecologia ed Ostetricia), che sull’importanza della contraccezione ormonale e non, si è da tempo attivata in campagne informative (Scegli tu, è una di queste). Esistono ancora numerosi pregiudizi: molte donne sono ancora convinte che faccia ingrassare o che sia pericolosa dopo una certa età. In realtà, oggi la pillola si adatta più facilmente alle esigenze femminili.

    Ha appena compiuto 50 anni ed ormai è possibile quasi trovarne una per ogni donna, in base all’età e tipo di ciclo. La “classica” pastiglia comprende un mix di due ormoni, un estrogeno ed un progestinico che a seconda dei casi hanno formulazioni diverse. Ma vediamo nello specifico.

    Le ragazze giovani con un ciclo regolare possono adottare l’assunzione di pillole a bassissimo dosaggio, entro i 20 mcg di estrogeno (il progestinico cambia in base al farmaco e alla necessità). Per quelle che invece presentano mestruazioni irregolari è consigliato un dosaggio che va dai 20 ai 30 mcg di estrogeno.

    In più: se si allatta al seno, non è possibile assumere estrogeni, perché contrastano la produzione del prezioso alimento. Esiste in questo caso la pillola con solo progesterone, che però va assunta rigorosamente sempre allo stesso orario. In teoria, è indicata anche per le fumatrici (a rischio trombosi con gli estrogeni), ma decisamente meglio rinunciare alle sigarette!

    Dopo i 35-45 anni, quando il ciclo comincia a farsi irregolare, si può scegliere una pillola con quantità più elevate di estrogeni (medio-alte). L’ultima acquisizione scientifica per le donne adulte è la cosiddetta pillola-bio: l’estrogeno che la caratterizza è chimicamente molto simile al naturale e soprattutto il dosaggio cambia giorno dopo giorno.

    Le donne nel pieno dell’età fertile, senza particolari disturbi del ciclo, potranno avvalersi di qualunque tipo di pillola.

    Ricordate infine che spesso questo tripo di farmaco utilizzato per combattere acne ed irsutismo? In questi casi si devono utilizzare prodotti a base di progestinico definito anti-androgenico (cioè che contrastano gli ormoni maschili).

    Ovviamente tutto ciò serve per farvi un’idea, ma sarà il ginecologo, in base alla vostra anamnesi e storia clinica a consigliarvi al meglio.

    Foto da:

    blog.donnamoderna.com