Piedi gonfi: quali sono le cause e cosa fare

piedi gonfi

Quante volte vi è capitato di avere i piedi gonfi? Credo tante. D’altronde i piedi devono farsi carico di tutto il peso del corpo, ogni volta che ci alziamo, camminiamo o corriamo. Per prevenire il problema dovremmo evitare qualsiasi tipo di sforzo o comunque stare seduti (in modo corretto) o sdraiati gran parte del tempo. Il gonfiore del piede è dovuto essenzialmente a un accumulo di liquidi nel tessuto adiposo sottocutaneo. La pelle del piede è tesa e se si effettua una pressione con le dita nella zona gonfia, ricolma di liquido, si forma un piccolo avvallamento che dura qualche secondo. La prova evidente che il piede è gonfio. Ma quali sono le cause? E cosa fare per rimediare? Scopriamolo insieme.

  • Cause:
    • Eccessivo affaticamento: camminare a lungo o improvvisarsi maratoneti per un giorno certamente non aiuta, soprattutto quando quando siamo fuori allenamento.
    • Obesità: come abbiamo già detto, il piede deve farsi carico di tutto il peso del corpo. I chili di troppo sono un fattore di rischio non trascurabile.
    • Calzature inadatte: calze, collant e scarpe troppo strette o con tacchi troppo alti, che costringono i piedi in una morsa, sono una delle cause più frequenti.
    • Abuso di sale: una dieta ricca di sale è un fattore di rischio, perché intensifica il problema della ritenzione idrica, ovvero l’accumulo di liquidi nell’organismo (piedi compresi).
    • Insufficienza venosa cronica: a causa di una disfunzione delle valvole cardiache, le vene non riescono a far risalire il sangue verso il cuore e a trattenerlo prima che torni indietro. Il sangue scorre allora avanti indietro in modo inefficace portando alla formazione di vene varicose (dilatazione delle vene), alla stasi venosa, all’aumento della pressione e anche al passaggio di liquido fuori dalle vene. I piedi gonfi sono solo uno dei tanti sintomi legati al disturbo, che nella stragrande maggioranza dei casi colpisce gli anziani.
    • Infiammazioni articolari: a volte caviglie e piedi sono gonfi per motivi legati a problemi ortopedici e infiammazioni delle articolazioni del piede (un esempio lampante è la periartrite).
    • Tabagismo: il fumo di sigaretta favorisce l’accumulo di liquidi in eccesso e ha un effetto negativo sulla circolazione venosa. Un’altra buona ragione per smettere di fumare.
    • Ereditarietà: la predisposizione genetica, spesso di carattere ereditario/familiare, sostiene gli altri fattori di rischio.
  • Prevenzione e rimedi:

    Come abbiamo visto, dietro al problema dei piedi gonfi possono nascondersi patologie di varia natura. Per questo è sempre opportuno rivolgersi ad un angiologo esperto, che identifichi l’eventuale presenza di una malattia (magari in collaborazione con altri specialisti) e possa quindi prescrivere una terapia adeguata.

    Quando l’esperto esclude l’ipotesi di una malattia e i piedi si gonfiano per le nostre cattive abitudini, possiamo prevenire il problema adottando alcuni accorgimenti. In particolare è importante:

    • Indossare sempre calze e scarpe comode, che seguano armoniosamente la struttura del piede.
    • Evitare di improvvisarsi atleti: camminare e fare sport fa bene, ma quando siamo fuori allenamento non possiamo chiedere al nostro corpo di fare più di quanto possa permettersi. E’ sempre opportuno fermarsi più volte per recuperare le energie e far riposare i piedi.
    • Seguire un’alimentazione povera di sodio e ricca di sostanze nutrienti, come vitamine e oligominerali
    • Smettere di fumare

    La prevenzione è fondamentale, ma quando il problema si presenta bisogna correre ai ripari. Ecco allora alcuni rimedi efficaci:

    • Pediluvio: gli sbalzi di temperatura possono aiutare a lenire il gonfiore. Immergete i piedi in un recipiente ricolmo d’acqua molto calda e, dopo dieci minuti, immergeteli in un altro recipiente pieno d’acqua fredda per 30 secondi. Ripetete l’operazione tre quattro volte, terminando con l’acqua calda.
    • Massaggi: con una lozione a base di menta piperita, acquistabile in erboristeria, massaggiate i piedi del basso verso l’alto, esercitando una leggere pressione con le mani.
    • Esercizi: per favorire la circolazione ed eliminare l’acqua in eccesso, fate ruotare una pallina da tennis sotto la pianta dei piedi nudi.
  • Segui Pour Femme

    Venerdì 29/10/2010 da in ,

    Commenta

    Ricorda i miei dati

    Pubblica un commento
    Paper Project
    Segui PourFemme
    Scopri PourFemme
    torna su