Piedi freddi: cause e rimedi

da , il

    Piedi freddi

    Piedi freddi, che brutta sensazione. A chi non è mai capitato di pensarlo, anche troppo spesso? Questa eventualità, più frequente durante i mesi invernali, quando le temperature scendono, ma anche in alcune fasi della giornata, come la notte, potrebbe essere archiviata come un fenomeno normale, al limite del fisiologico, ma in alcuni casi è meglio non sottovalutarla. Infatti, non si tratta di un disturbo vero e proprio, ma piuttosto, può essere il sintomo di un’altra patologia. Ecco le cause principali dei piedi freddi e alcuni rimedi utili.

    Le cause

    I piedi freddi potrebbero essere il risultato di un meccanismo fisiologico di difesa dell’organismo. Infatti, quando le temperature si abbassano notevolmente, l’organismo risponde al freddo con un restringimento dei vasi sanguigni collocati alle estremità (mani e piedi) del corpo, per garantire, grazie alla termoregolazione, la funzionalità degli organi vitali.

    In alcuni casi, però, come per esempio durante l’estate, i piedi freddi non hanno nulla di fisiologico, anzi. Sono il sintomo più evidente di altre patologie. In alcuni casi i piedi non sono solo freddi, in modo anomalo, ma sono anche sudati, intorpiditi e interessati da uno strano formicolio.

    Numerose le cause possibili, dai problemi di circolazione, come la microcircolazione lenta, all’anemia, fino all’ipotiroidismo, cioè il ridotto funzionamento della tiroide. Anche in presenza di febbre e malattie da raffreddamento, mani e piedi freddi sono un “effetto collaterale” frequente.

    Meno frequenti, ma da non sottovalutare, anche altre cause, come la sindrome di Raynaud, una malattia rara che colpisce le arterie, e il diabete. Se la colpa è della circolazione sanguigna e, in particolare, del microcircolo che non funziona a dovere soprattutto nelle estremità del corpo, sono da considerare alcune concause, alcune condizioni particolari, come la gravidanza o gli squilibri ormonali.

    I rimedi utili

    Non c’è una soluzione valida in tutti i casi, chiaramente. Ogni causa scatenante vuole la sua soluzione. Quando, però, non ci sono patologie primarie da curare, ma c’è solo l’esigenza di porre rimedio al fastidio provocato dai piedi freddi, ecco cosa fare.

    Molto utile, per stimolare il microcircolo, il pediluvio con getti d’acqua alternati, caldi e freddi. Per massimizzarne gli effetti, meglio abbinare dei massaggi circolari con olio di rosmarino, dalle proprietà toniche e riscaldanti, e lavanda.

    Qualche cautela anche a tavola: da evitare i nemici della circolazione, come alcolici e caffè, e preferire ai condimenti più grassi le spezie, come il peperoncino, il rosmarino e lo zenzero, dall’azione vasoprotettrice e riscaldante.