Persona, il contraccettivo che calcola l’ovulazione: come funziona e quanto costa

da , il

    Persona contraccettivo

    Tra i metodi contraccettivi senza effetti collaterali è il più conosciuto: Persona è un contraccettivo che calcola il periodo di ovulazione, evitando, senza però la certezza al 100%, gravidanze indesiderate. Un’opzione tutta naturale, che non prevede l’assunzione di farmaci e nemmeno particolari effetti collaterali, che spesso non mancano negli altri metodi contraccettivi, ma che ha dei limiti da non sottovalutare. Per conoscere meglio questo strumento, acquistabile in farmacia, ecco alcune informazioni utili su come funziona e quanto costa.

    Come funziona?

    Persona è un metodo di contraccezione che monitora il livello ormonale per indicare i giorni fertili e quando è possibile avere rapporti sessuali senza rischi di gravidanze indesiderate.

    È composto da una serie di stick per effettuare i test sulle urine, le prime della mattina, e da un monitor touch screen interattivo. Le istruzioni per utilizzarlo sono poche e semplici: si effettua un test, grazie agli appositi stick, sulla prima urina della mattina, i cui risultati vengono elaborati dallo strumento e mostrati sul monitor. In questo modo Persona acquisisce, elabora e palesa i dati relativi ai livelli ormonali per fornire informazioni sulla stato di fertilità.

    Individua le varie fasi del ciclo ormonale e dell’ovulazione, evidenziando i giorni considerati a rischio, quelli più vicini all’ovulazione e contraddistinti in rosso, in cui il rischio di gravidanza è più elevato. I giorni contrassegnati in verde, invece, come in una sorta di semaforo virtuale, sono quelli da considerare meno a rischio gravidanza.

    Affidabilità, effetti collaterali e controindicazioni

    Affidabile sì, ma non al 100%. Infatti, Persona è un contraccettivo consigliato a chi vive una relazione stabile, alle donne che hanno riportato effetti collaterali legati all’utilizzo di altri metodi e che non percepiscono la gravidanza come un’eventualità completamente inaccettabile.

    Si tratta di un metodo privo di effetti collaterali, che, però, non è adatto in determinati casi. In particolare, è sconsigliato alle donne che hanno cicli anomali, più brevi di 23 giorni o più lunghi di 35, che hanno già avuto i primi sintomi della menopausa, che fanno uso di terapie ormonali, assumono farmaci che possono influire sul ciclo mestruale o antibiotici contenenti tetracicline (conclusa la terapia antibiotica, dopo un ciclo, è possibile cominciare a utilizzare Persona). Ugualmente da escludere il ricorso a questo metodo contraccettivo in caso di insufficienza renale o epatica e di sindrome dell’ovaio policistico.

    Costi

    Il costo di Persona è piuttosto elevato, si aggira intorno ai 90 euro. Le confezioni degli stick, invece, sono disponibili in due formati, da 8 stick al costo di 13,45 euro e da 24 stick a 36 euro.

    Dolcetto o scherzetto?