Pelle: il pc portatile sulle gambe può causare macchie cutanee

da , il

    pc portatile sulle gambe

    Se state leggendo questo articolo con un computer portatile appoggiato sulle gambe, vi consiglio di spostarlo subito. Il perché è presto spiegato: un ragazzo svizzero di dodici anni che aveva l’abitudine di giocare con il portatile appoggiato sulle cosce, si è procurato delle antiestetiche macchie sulla pelle. Come è possibile? Il calore del computer, seppure apparentemente innocuo, alla lunga può provocare gli stessi danni cutanei di un’esposizione al sole protratta nel tempo.

    I dottori Andreas Arnold e Peter Itin dell’università di Basilea, che stanno curando il dodicenne fanatico dei videogiochi, hanno spiegato: “Il ragazzo si è accorto della sensazione di calore sul lato sinistro, ma non ha cambiato posizione”. La base di un pc portatile può raggiungere anche i 52° centigradi: quello che è accaduto al ragazzo conferma che il calore può causare danni antiestetici innocui ma permanenti. Effetti simili possono scaturire anche da un uso sconsiderato di altri oggetti d’uso comune che emanano calore (es. una borsa dell’acqua calda).

    “Questo problema – spiegano gli esperti - si presenta quando si è esposti a una fonte di calore non abbastanza elevato da provocare ustioni. In qualche caso può dare una decolorazione permanente della pelle e a lungo termine, in rarissimi casi, può portare anche al cancro”. Se proprio non riuscite a fare a meno di utilizzare il portatile sulle gambe, cercate per lo meno di proteggere la pelle dal calore posizionando al di sotto del laptop una base abbastanza spessa (per esempio una coperta piegata, un asse di legno o un libro). Gli stessi produttori di pc portatili, nei manuali d’uso, sconsigliano da sempre di tenere i loro prodotti a contatto diretto con la pelle.