Parto: cosa succede?

da , il

    Oggi parliamo del parto, cosa succede, quali sono i passi che portano la mamma dalla rottura delle acque all’avere il bimbo tra le braccia. Lo so che questa fase della gravidanza fa paura, o almeno per me è così, ma è naturale e come in tutte le cose bisogna prepararsi!

    Il momento del parto è preceduto da un pò di dolorini, poi si rompono le acque e successivamente iniziano le prime contrazioni. A questo punto si deve andare in ospedale, non c’è bisogno di farsi venire gli attacchi di panico, c’è tutto il tempo per arrivare in ospedale, non c’è il rischio di partorire in taxi o nella vostra auto non vi preoccupate.

    Dovete prendere la borsa che avete preparato e che probabilmente è già all’ingresso, ricordatevi di portare la cartella con tutti gli esami fatti durante i nove mesi di gravidanza, è molto importante. Appena arrivate in ospedale vi daranno un braccialetto, ne metteranno uno identico al vostro bambino.

    La prima cosa che accadrà è la visita ostetrica per vedere a che punto siete con la dilatazione dell’utero, se è troppo poca vi metteranno in reparto in attesa che ci sia una dilatazione maggiore, altrimenti andrete direttamente in sala travaglio. Tra le prime contrazioni e il parto vero e proprio passano tra le 12 e le 24 ore, comunque in media una stima più reale è tra le 6 e le 12 ore.

    Durante questa fase la mamma viene visitata varie volte dall’ostetrica o dal ginecologo per accertarsi che la dilatazione proceda regolarmente, quando la dilatazione del collo dell’utero è completa e la testa del bambino è posizionata verso l’uscita verrete trasferite in sala parto, non si torna più indietro… il bambino sta arrivando!

    Foto da:

    www.babble.com i.ehow.com breadnroses.ca www.pregnancytoday.com

    Dolcetto o scherzetto?