Parkinson: i primi sintomi nei sogni

da , il

    Parkinson sintomi sogni

    Il morbo di Parkinson è una malattia neurologica degenerativa che colpisce sia le funzionalità mentali (in parte) che quelle muscolari e di cui il tremore diffuso costituisce uno dei segni più evidenti. Si tratta, come sappiamo, di un disturbo che si declina in forme molto diverse le une dalle altre, contro cui non esistono cure definitive, tuttavia, quanto più tempestiva sarà la diagnosi, tanto più efficaci si riveleranno le terapie per rallentarne il decorso. A proposito di primi sintomi che possono cominciare a far sospettare che una persona stia per sviluppare questa patologia, vi sono i disturbi del sonno.

    Ben prima, infatti, che si manifestino altri e più specifici segnali del Parkinson, chi è predisposto alla malattia comincia a fare sogni “agitati”, diciamo così. Lo hanno scoperto i ricercatori danesi del Centro di Healthy Ageing, presso l’Università di Copenhagen, in collaborazione con il Centro del Sonno dell’ospedale Glostrup. Secondo il prof Poul Jennum, neurofisiologo che ha coordinato lo studio, ben 8 anni prima che ai pazienti venisse diagnosticato il Parkinson “mostravano funzioni e sintomi che sono rivelatori che qualcosa non andava”.

    Durante la fase REM del sonno (dall’acronimo Rapid Eye Movement, la fase dei sogni), infatti, il sistema nervoso “addormenta” anche i nostri muscoli, cosicché, se stiamo sognando di correre, cadere, muoverci in modo violento, non lo facciamo veramente! Ma in questi pazienti sottoposti al monitoraggio, un disturbo del sonno denominato RBD, impedisce che si attivi questo meccanismo di difesa, per cui la persona asseconda i movimenti che sta compiendo nel sogno.

    E’ possibile che cominci a scalciare, che si alzi da letto, che salti, persino che urli e mulini le braccia. “In alcuni casi il loro comportamento può essere violento e provocare lesioni ai pazienti o ai loro partner”, spiega il dott. Jennum, concludendo: “La nostra ipotesi è che nelle primissime fasi della malattia, il Parkinson si mostra in altri vari disturbi, come l’RBD”.