Pap-test fai da te potrebbe essere utile?

da , il

    pap test fai da te

    Sappiamo ormai da tempo che il pap test è utile per diagnosticare in forma precoce e dunque trattabile il tumore della cervice uterina, ma è anche fondamentale per scovare il virus HPV (o papilloma virus umano), che ne è uno dei fattori di rischio più importanti. In Italia e nei paesi occidentali più ricchi, il diffondersi del pap test come screening ha salvato molte vite umane, ma questo non significa purtroppo che in tutto il mondo sia adeguatamente diffuso.

    Neppure in alcuni Paesi dell’Europa ancora si è raggiunto un livello adeguato di test, manca ancora una cultura della prevenzione. Ma in altri luoghi ancora più lontani da noi la situazione è altresì complessa a causa di carenze basilari, come il materiale per fare i prelievi, luoghi igienicamente strutturati e medici, oltre che citologi per interpretare i risultati dell’eventuale striscio. L’ottantacinque per cento dei casi di cancro della cervice uterina si verifica nei paesi in via di sviluppo. L’Hpv dna test, sta dando ottimi risultati e sembra essere in grado presto di sostituire il pap test tradizionale negli screening nazionali.

    In particolare sembra però essere utile nei Paesi del terzo mondo, anche grazie ad un innovativo kit messo a punto dalla Qiagen di Gaithersburg, nel Maryland: è particolarmente semplice da permettere alle donne di prendere da sole un proprio campione di cellule da inviare poi ad un laboratorio. Il metodo è stato testato in Cina. Un gruppo di ricercatori dello Union Medical College di Pechino ha esaminato i dati di 13.000 donne cinesi schermati con HPV-test, test striscio tradizionale, o un metodo che utilizza l’acido acetico. Ebbene il Self-HPV test si è dimostrato più preciso ed affidabile degli altri, promuovendo sul campo l’auto test hpv di questo tipo, come importante metodo di screening primario per le donne indipendentemente dalle possibilità di accesso alle cure sanitarie.

    Foto: Euthmann